Presidente Mattarella 18/5 in visita a Vittoria Alata di Brescia

Le sale vuote e le porte sbarrate degli ultimi mesi sono ancora un ricordo fresco e doloroso per i musei italiani per i quali, senza dubbio, l’edizione 2021 dell’International Museum Day – IMD del 18 maggio, organizzato dall’ICOM (International Council of Museum) dal 1977, avrà quest’anno un sapore diverso. Non sorprende che il tema scelto per il 2021 sia “Il futuro dei musei: rigenerarsi e reinventarsi”, per spingere i luoghi di cultura a farsi “attori del cambiamento” nell’era post-covid ripensando la propria relazione con le comunità e sperimentando nuovi modelli di fruizione per risollevarsi dalla crisi profonda causata dal virus. Anche il Presidente Sergio Mattarella ha deciso di sottolineare l’importanza del rilancio della cultura organizzando per il 18 maggio una visita ai musei civici di Brescia e alla Vittoria Alata: una presenza dal forte valore simbolico in un momento così carico di aspettative per il futuro, anche considerando l’alto tributo in termini di vite umane pagato al covid dalla città. Mentre Rai Radio3 il 18 maggio concentrerà la propria attenzione sui piccoli musei italiani, con l’iniziativa “Ti racconto un museo”, nell’ambito della quale gli ascoltatori sono chiamati a raccontare un museo a cui sono legati, anche Tiktok celebrerà l’International Museum Day con un evento globale live non-stop. Tramite il canale TikTok for Good e con l’hashtag #MuseumMoment, l’evento coinvolgerà alcune delle istituzioni museali più importanti al mondo: per l’Italia ci saranno le Gallerie degli Uffizi, pronte a raccontarsi in diretta in questa lunga maratona che porterà gli utenti a scoprire l’arte di tutto il mondo. Molte le iniziative messe in campo dai musei in vista della giornata, consultabili direttamente sito dell’ICOM attraverso una mappa interattiva. Per la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo la Giornata dei Musei sarà l’occasione per comunicare le nuove scelte di accoglienza e ascolto adottate: oltre a una nuova segnaletica attenta al gender così come alle differenti tipologie di pubblico e alla pluralità di religioni, è prevista l’inaugurazione di un Baby Pit Stop UNICEF, spazio facilmente accessibile dedicato a genitori, bambine e bambini. E’ un tour tra luoghi e racconti, di incontro con la comunità e di visita per entrare nel cuore della storia, degli usi e costumi e delle tradizioni quello proposto dal borgo di Sansepolcro che, proprio in occasione della giornata del 18 maggio, riapre il Museo Diffuso. Dal 22 maggio infatti e ogni sabato fino a settembre le guide di Arezzo accompagneranno i visitatori alla scoperta di Sansepolcro, per ammirarne i tesori lungo le strette vie, dentro i palazzi nobiliari e nelle numerose chiese. Inoltre, domenica 16 maggio viene inaugurata la mostra dedicata a Frida Khalo negli spazi del Museo Civico, allestita fino al 13 ottobre e composta da una serie di scatti originali che ne ripercorrono la vita e la storia artistica. A Città di Castello anche la Collezione Burri di Palazzo Albizzini aderisce all’iniziativa dell’ICOM organizzando visite guidate di mattina e di pomeriggio a ingresso contingentato; visite guidate al percorso espositivo previste anche al Museo Civico Archeologico “Girolamo Rossi” di Ventimiglia, in presenza e in versione digitale. Un inestimabile patrimonio di affreschi di maestri toscani accanto a dipinti, codici miniati, oreficerie, sculture: anche il Museo della Collegiata di Castiglione Olona organizza speciali visite guidate in compagnia della conservatrice Laura Marazzi, su prenotazione. Palazzo Branciforte di Palermo invece trasmetterà un video sulla propria pagina Facebook dal titolo “Scoprire il passato per immaginare il futuro”. Online anche il programma del Polo Museale Sapienza di Roma: sulla pagina web IMD2021_PmS numerosi eventi che comprendono i racconti dei musei, video interviste, un webinar sul diamante, gallerie di modelli in 3D del patrimonio. Iniziative anche alla Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi ad Arezzo: da martedì 18 maggio e fino al 23 sarà possibile visitare a ingresso gratuito le sale della Casa Museo Bruschi e la mostra “L’Oriente in Casa. Opere dalla collezione di Frederick Stibbert” con le audioguide scaricabili direttamente sui dispositivi mobili e con schede didattiche per le famiglie. Per quanto riguarda i musei del circuito Museimpresa, la Fabbrica della Pasta di Gragnano per il 18 maggio ha ideato l’iniziativa “Le Ore che Contano”: un percorso museale con pezzi ottocenteschi di rara fattura, in cui Antonino e Mario, 3° e 4° generazione di pastai, raccontano, riproponendo l’esperienza completamente dal vivo, come si asciugava in modo delicato la pasta a fine Ottocento. A partire dal 18 maggio riapre anche il MUMAC, Museo della Macchina per Caffè di Gruppo Cimbali a Binasco: il martedì e giovedì, su appuntamento, gli appassionati di caffè, di design, di collezionismo potranno osservare da vicino un centinaio di macchine per caffè appartenenti a 6 epoche storiche e un archivio con oltre 25.000 documenti storici e brevetti. Nella giornata del 18 maggio, poi, ci sarà la visita guidata con Enrico Maltoni, il più importante collezionista di macchine per caffè espresso professionali.

fonte Ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: