Moneta battuta a 18,3 mln di dollari, francobollo pagato 8,3 mln

Il risultato migliore lo ha spuntato una rara moneta d’oro da 20 dollari che reca la data del 1933: e’ stata venduta – secondo quanto riferisce l’agenzia Reuters – a 18.9 milioni di dollari ed e’ l’unica con questa data che e’ possibile detenere legalmente per collezione.
Meno bene e’ andato un francobollo conosciuto in un unico esemplare, il mitico ”one cent magenta” della Guyana del 1857, venduto a ”soli” 8,3 milioni di dollari contro i 9,5 milioni pagati per acquistare il raro pezzo nel 2014.
E’ stato infine battuto un blocco dell’ ”inverted jenny”, il francobollo americano di posta aerea emesso nel 1918 con l’aereo (che campeggia al centro della vignetta). stampato erroneamente capovolto: in asta ha realizzato 4,9 milioni di dollari.

fonte Ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: