Prende il via lunedì 21 giugno, alle ore 17.00, nel cortile della Casa nel Parco, in Strada Naviglio Alto, la tradizionale rassegna organizzata dall’Associazione Culturale L.O.F.T. e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma nell’ambito di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021

Sarà un programma di teatro, musica e incontri ancora più ricco e poliedrico quello pensato per giugno 2021 dall’inarrestabile associazione culturale L.O.F.T. (Libera Organizzazione Forme Teatrali), che vede come soci alcuni fra gli artisti più amati sulterritorio, quali Matteo Bacchini, Erika Borella, Lorenzo Bresolin, Rocco Antonio Buccarello, Elisa Cuppini, Adriano Engelbrecht, Carlo Ferrari, Francesca Grisenti, Patrizia Mattioli, Savino Paparella, Sandra Soncini, Franca Tragni. La compagine artistica ed organizzativa è, infatti, ormai pronta ad inaugurare la quarta edizione della rassegna “Sul Naviglioracconti, teatro, danza, musica e poesia” che si svolgerà, per quattro settimane, da lunedì 21 giugno a giovedì 15 luglio, nel cortile di Officine ON/OFF, in Strada Naviglio Alto 4/1 a Parma.

Le restrizioni legate all’emergenza sanitaria non hanno dunque smorzato l’entusiasmo del consolidato gruppo di lavoro che già la scorsa estate aveva dato prova di grande volontà, capacità organizzativa e qualità nelle proposte, ottenendo una sempre crescente partecipazione da parte del pubblico; segno concreto, quindi, del successo di un’iniziativa che da quattro anni lavora efficacemente allariqualificazione culturale dell’area compresa tra il Parco del Naviglio e il quartiere San Leonardo e che nel tempo ha saputo crescere eaccendere una sempre più viva attenzione sulla relazione fra arte, città e abitanti.

Tale concreta e articolata operazione territoriale, che si svilupperà in una fitta serie di appuntamenti distribuiti nella fascia preserale e serale, tra concerti, danza, teatro, poesia e presentazioni di libri, potrà avvalersi anche per l’edizione 2021 della collaborazione di Casa nel Parco La Scuola del Fare, Gruppo Scuola e Officine ON/OFF, nonché del contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, che da quest’anno ha attivato una convenzione triennale, e delsostegno di Fondazione Cariparma e Chiesi Farmaceutici.

Si comincia, sempre in ottemperanza della normativa anticontagio,lunedì 21 giugno con tre appuntamenti dedicati ai giovanissimi: alle 17 per i bambini Raccontami una storia, curato da L.O.F.T., cui seguirà alle 18.45 la presentazione del libro “Adole-scemi? Breve manuale di r-esistenza per ragazze/i” scritto da Stefano Manici e pubblicato da Erikson; quest’ultimo sarà un momento d’incontro speciale che vedrà Benedetto Campione (nuovo coordinatore del Centro Giovani Scuola del Fare) in dialogo con l’autore e letture di alcuni passaggi del libro sempre animate da L.O.F.T. Infine, in serata,alle 21.15, si torna a guardare ai più piccoli, ma non solo, con lo spettacolo di burattini “Topolino”, adatto a tutta la famiglia,realizzato da Teatro Medico Ipnotico di Patrizio Dall’Argine. La settimana di apertura continuerà poi martedì 22 giugno dalle 21.15con “Giorni” di Francesca Grisenti – primo assaggio di “Teatro in breve”, il ciclo di anteprime teatrali curato da L.O.F.T. e con lo spettacolo “Pedala” di Luna e Gnac Teatro, per poi concludersimercoledì 23 giugno sempre alle 21.15 con l’ouverture “So stare di Elisa Cuppini, seguita dal concerto di Guido Maria Grillo Ànema live.

Altrettanto ricca di emozioni sarà la seconda settimana che vedrà in calendario lunedì 28 e martedì 29 giugno alle 21.15 la doppia replica del suggestivo “8 note ½” l’omaggio di L.O.F.T. al genio di FedericoFellini che debuttò con grande successo la scorsa estate, mentre mercoledì 30 giugno s’inizierà alle 17 con un momento teatrale per bambini, “Tana! Sole libera tutti” di Silvia Scotti, per concludere alle 21.15 con Artemis Danza e quattro perfomance presentate nell’ambito di “Intersezioni – Incroci di Arti Performative”.

Teatro per bambini, musica, danza e poesia saranno gli ingredienti principali anche della terza settimana: lunedì 5 luglio alle 17Francesca Grisenti e Alberto Branca saranno i protagonisti de “Nella casa del lupo”, mentre la serata alle 21.15 inizierà con Rocco Antonio Buccarello in “Ma liberaci dal male”, testo di Matteo Bacchini, e proseguirà con “Poetrock (volume II)” di Davide Zilli e Francesca Grisenti; martedì 6 luglio alle 21.15 sarà ancora il momento della danza con perfomance di Marisa Diaz, Lucia Nicolussi Perego (su musiche live di Patrizia Mattioli), Elisa Cuppini e Yalico Jo, mentre mercoledì 7 luglio alle ore 21.15 una prestigiosa ospitalità, Roberto Anglisani in “Giobbe”, spettacolo vincitore dei Teatri del Sacro 2017.    

La quarta e ultima settimana di programmazione dedicherà ancora un appuntamento ai bambini, lunedì 12 luglio alle 17 con “Alto mare blu”, ed entrerà poi nel vivo di un variegato cartellone serale che dalle 21.15 dello stesso giorno proseguirà con lo spettacolo di musica e poesia “Black in black out” di Nicolas Cunial e col “teatro in breve” di Carlo Ferrari in “Io non sono Amleto”. La rassegna andrà avanti martedì 13 luglio alle 21.15 con il primo studio di “Circe, non è più” con Franca Tragni e musiche di Patrizia Mattioli, procederà mercoledì 14 luglio sempre alle 21.15 con “Sonagli, suoni, danze…sensazione del Salento”, spettacolo di strumenti e voci che nasce dalla cultura popolare del Sud Italia, e si chiuderà giovedì 15 luglio alle 21.15 con un evento speciale: la presentazione del libro “Diversi_Assenti. Un requiem” che vedrà coinvolti il suo autore Adriano Engelbrecht in dialogo con Daniela Rossi, Giuseppe Marchetti e Antonello Saiz, cui seguirà l’azione sonora e teatrale tratta dalla stessa raccolta poetica.

Tutti gli appuntamenti sono ad INGRESSO GRATUITO con offerta libera e prenotazione obbligatoria.

Per prenotazioni contattare il numero 3517843811 dalle ore 10 del giorno stesso dello spettacolo (sino ad esaurimento posti).

L’accesso al pubblico per gli spettacoli serali è a partire dalle 20.45.

In base al decreto regionale, gli spettatori dovranno indossare la mascherina dall’ingresso e per tutta la durata dello spettacolo. Si ricorda di mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro.

In caso di maltempo verranno fornite tempestive informazioni sull’eventuale luogo al chiuso ove rappresentare l’evento in programma.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: