XXXI Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea Parma, 01 giugno – 04 novembre 2021

Venerdì 11 giugno 2021
Parma – Centro di Produzione Musicale “A. Toscanini”, ore 18:30
Ensemble Prometeo

Programma della serata:
Aldo Clementi (1925-2011)
Vom Himmel hoch (1999)
versione per pianoforte, violino, clarinetto basso e violoncello **Prima esecuzione assoluta

Brian Ferneyhough (1943)
Time and Motion Study I (1971-1977) per clarinetto basso

Morton Feldman (1926-1987)
Durations 1 (1960)
per flauto contralto, violino, violoncello e pianoforte

Franco Donatoni (1927-2000)
L’ultima sera (1980)per mezzosoprano, flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte

Organico:
Giulio Francesconi, flauto Michele Marelli, clarinetto Grazia Raimondi, violino Michele Marco Rossi, violoncello Ciro Longobardi, pianoforte Katarzyna Otczyk, mezzosoprano Marco Angius, direttore

 

Ormai presenza fissa di «Traiettorie» in quanto «in residence», Ensemble Prometeo partecipa alla XXXI edizione della rassegna di musica moderna e contemporanea venerdì 11 giugno nel Centro di Produzione Musicale “Arturo Toscanini” a Parma (ore 18:30) con un programma che miscela Stati Uniti, Italia e Inghilterra fra atmosfere sonore stranianti e studi sul ruolo della sonorità.
Si pensi infatti che «Time and Motion Study I» di Brian Ferneyhough è un pezzo degli anni Settanta che sfida la natura monodica del clarinetto basso per cercare di restituirne una sensazione polifonica lavorando in maniera estremamente complessa su un materiale a densità contrastanti, a spese di un alto livello di difficoltà esecutiva. In questo studio sulle possibilità concrete e umane di superare la materia, se ne affianca uno sull’impossibilità della voce umana di farsi significato delle parole, la strada cioè che Franco Donatoni in «L’ultima sera» (1980) per mezzosoprano, flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte ha cercato di percorrere provando a integrare il più possibile la voce agli strumenti su frammenti poetici di Fernando Pessoa.

E certamente per questo secondo concerto dell’edizione di quest’anno di «Traiettorie» che omaggia la musica contemporanea degli Stati Uniti non si poteva trovare rappresentante più americano di Morton Feldman, di cui Ensemble Prometeo eseguirà «Durations 1» (1960) per flauto contralto, violino, violoncello e pianoforte, davvero la quintessenza del lavoro del compositore newyorchese sulla manifestazione fisica nel tempo dell’esistenza di suoni isolati. Completa il programma un pezzo di Aldo Clementi che attraverso l’intertestualità con un celebre corale di Bach prende atto dell’illusorietà della forma, della irripetibilità di un passato perduto: «Vom Himmel hoch» (1999), qui nella versione per pianoforte, violino, clarinetto basso, violoncello, sarà proposto da Ensemble Prometeo in prima assoluta.

Ensemble Prometeo è in questa occasione formato da Giulio Francesconi (flauto), Michele Marelli (clarinetto), Grazia Raimondi (violino), Michele Marco Rossi (violoncello), Ciro Longobardi (pianoforte) e Katarzyna Otczyk (mezzosoprano), e sarà diretto come sempre da Marco Angius, tra l’altro direttore musicale e artistico dell’Orchestra di Padova e del Veneto, oltre che attivissimo promotore della contemporaneità musicale (lo si ricorda a Parma dirigere «Prometeo» di Luigi Nono nel 2017 e nello scorso marzo «Pelléas et Mélisande» di Debussy), anche sul piano musicologico con studi dedicati a Ivan Fedele e Salvatore Sciarrino.

La realizzazione di «Traiettorie», partner di Italiafestival, è possibile grazie al contributo del Comune di Parma, Regione Emilia-Romagna, Fondazione Cariparma, Fondazione Monteparma, Chiesi Farmaceutici, Symbolic e la collaborazione del Complesso Monumentale della Pilotta, Casa della Musica di Parma, Fondazione “A. Toscanini”, Fondazione Teatro Due, Università degli Studi di Parma, Sina Hotel Palace Maria Luigia. Rinnovata anche la media partnership con Rai Radio3 e Magazzini Sonori.

Biglietteria
È possibile acquistare il biglietto in prevendita sul sito www.vivaticket.it o – il giorno del concerto, a partire dalle ore 17:15 – presso il Centro di Produzione Musicale “Arturo Toscanini” (Via Toscana 5/a, 43121 Parma).
Si rammenta che a causa delle norme di distanziamento la capienza sarà ridotta ed è consigliabile l’acquisto online per assicurarsi il posto. Inoltre, per evitare code e assembramenti, s’invita lo spettatore a presentarsi presso il luogo dello spettacolo minimo 20 minuti prima dell’inizio della rappresentazione.
Le misure di sicurezza per accedere agli spettacoli sono consultabili al sito www.fondazioneprometeo.org

Costi dei biglietti
Intero:
Ridotto:
Ridotto studenti: Omaggio:€ 15
€ 10 (over 65, soci FAI, TCI e viaggiatori ITALO) € 5 (studenti universitari e del Conservatorio) under 18
Abbonamento 9 concerti (SOLO ACQUISTO ONLINE SU: http://bit.ly/abbonamentoTraiettorie)
(Emanuele Torquati / Ensemble Prometeo / Davide Cabassi / Erik Bertsch / In C / Yaron Deutsch / Ensemble Musikfabrik / Emanuele Arciuli / Allievi del Conservatorio di Parigi): € 100
Fondazione Prometeo | Sede Legale: V.lee Private della Prefettura di Parma al n. 28

Per informazioni
Fondazione Prometeo
tel. 0521 708899 – cell. 348 1410292 e-mail: info@fondazioneprometeo.org
Link utili
http://www.fondazioneprometeo.org https://www.facebook.com/festivaltraiettorie/ https://twitter.com/f_prometeo https://www.instagram.com/fondazione_prometeo/ https://www.youtube.com/user/FondazionePrometeo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: