Bertinelli: “Più flessibilità nel nuovo sistema per venire incontro agli agricoltori”

 

“Al nuovo sistema di prelievo da fiumi e torrenti proposto oggi dall’Assessore Priolo è necessario vengano apportate modifiche che lo rendano più funzionale alle esigenze degli agricoltori”. È quanto sostenuta dal Presidente di Coldiretti Emilia Romagna Nicola Bertinelli riguardo il nuovo sistema “a semaforo” per i prelievi da fiumi e torrenti nei periodi più secchi.

Alla luce del provvedimento Coldiretti Emilia Romagna ha chiesto:

1)    un cambiamento all’orario di presentazione della mappa alle ore 16.00, per consentire ai nostri uffici di informare capillarmente il territorio

2)    riduzione dei tempi al minimo garantendo quasi contemporaneamente la presenza della determina di sospensione con la possibilità di richiedere deroga

3)    previsione di una zona “cuscinetto” tra zona bianca/zona rossa e tra zona verde/zona rossa dove gli imprenditori agricoli sappiano che cosa devono fare

4)    che venga messo in atto un meccanismo veloce di deroga per le situazioni di emergenza che richiedono irrigazioni di soccorso e per le colture sulle quali si adottano metodi irrigui più efficienti (velocizzazione il percorso di deroga in 1 giorno)

 

Il primo punto è già stato disatteso perché – continua Coldiretti regionale – questa sera la mappa uscirà dopo le ore 19 e nonostante le promesse sulla contemporaneità dei provvedimenti non c’è ancora la possibilità di chiedere una deroga prima di una settimana. Il che comporta prima di 8/10 giorni niente acqua in zona rossa.

“Esprimiamo quindi una forte preoccupazione perché oltre alla complicazione del nuovo sistema che entrerà in vigore a mezzanotte e del quale non riusciremo a informare i nostri associati, non potremo nemmeno chiedere l’acqua laddove estremamente necessaria in questo momento” ha aggiunto Bertinelli che ha concluso:

“proponiamo in zona rossa la possibilità di deroga immediata con autocertificazione: alla Regione il compito di controllare e monitorare a campione la veridicità dei dati dichiarati”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: