Buoni spesa covid, 107 denunciati, tutti senza requisiti per l’accesso ai sussidi, per tentata truffa e falso in Calabria. I Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro, nell’ambito dell’operazione “Easy Voucher”, hanno infatti segnalato alla Procura della Repubblica 107 persone, 94 italiani e 13 stranieri, per falso ideologico commesso da privato in atto pubblico e tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, in ordine a richieste di sussidi per l’emergenza Covid 19. Le indagini dei militari hanno permesso, attraverso un’attenta attività di analisi documentale su 410 istanze presentate, di appurare numerose irregolarità nelle procedure di attestazione e l’assenza del possesso dei requisiti previsti.

Diverse le irregolarità emerse dagli accertamenti fatti sui richiedenti il sussidio, in particolare difformità rilevate sull’indicazione della reale residenza, dei componenti il nucleo familiare o sulla l’errata indicazione dell’Isee. Circa il 25% delle istanze presentate, che avrebbero provocato un danno erariale complessivo di circa 34.500 euro.

fonte Adnkronos

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: