Il Signor Bruschino

Venerdì 10 e sabato 11 settembre il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” mette in scena la farsa di Gioachino Rossini. Ingresso gratuito

Un’irresistibile storia di crisi di identità, scambi di persona, amori e gelosie: “Il Signor Bruschino”, rappresentato per la prima volta a Venezia al teatro san Moisé nel gennaio 1813, è l’ultima delle cinque farse che Gioachino Rossini compose per il piccolo teatro privato della famiglia Giustinian. È proprio con questo titolo che il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma riprende la tradizione di mettere in scena produzioni d’opera con i suoi giovani allievi: l’appuntamento è per venerdì 10 e sabato 11 settembre alle 20.30, nel Chiostro del Conservatorio di Parma, in due serate aperte gratuitamente al pubblico.

Rossini, che era già pronto a fare il gran salto per i principali teatri veneziani (il San Benedetto e la Fenice avrebbero visto, nei mesi successivi, i grandi successi dell'”Italiana in Algeri” e del “Tancredi”), dà prova nel “Signor Bruschino” di tutta la sua verve inconfondibile. La breve durata – non più di un’ora e mezza – e l’agile impianto drammaturgico fanno di questo titolo il terreno ideale perché i giovani talenti si mettano alla prova. Raccogliendo la non facile sfida di conciliare le norme di sicurezza con le esigenze della recitazione e del canto dal vivo, tutti gli studenti selezionati (cantanti e maestri collaboratori al pianoforte) hanno partecipato a un lavoro intenso e rigoroso, guidati per la recitazione e la messa in scena da Roberta Faroldi (insegnante di Arte Scenica e regista), e sotto la direzione musicale di Riccardo Mascia (docente di spartito e maestro collaboratore).

In scena si alterneranno, nelle due serate, Gianandrea Navacchia, Shou Lu (Gaudenzio); Claudia Gallo, Alessia Merepeza, Debora Tresanini (Sofia); Lorenzo Marchi (Bruschino Padre); Simone Fenotti, Inhyeong Hoang (Florville); Gaëtan Waterkeyn (Commissario/Bruschino Figlio); Bo Yang, Jingtian Wang (Filiberto); Anna Pieri, Victoria Vasquez Jurado (Marianna); Luca Leonetti, Jiaoyang Liu, Yu Cheng (pianisti accompagnatori). Theodora Iò Koutsothodorou, assistente alla regia; Trojan Nakade, assistente alla direzione musicale.

Lo spettacolo è inserito nel programma di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021. L’ingresso è gratuito con prenotazione a questo link: www.conservatorio.pr.it/calendario-eventi-estate-2021. In caso di maltempo i concerti si svolgeranno nell’Auditorium del Carmine: a causa della ridotta capienza dell’Auditorium rispetto al Chiostro, avranno priorità di accesso coloro che hanno finalizzato per primi la prenotazione online, sino ad esaurimento posti.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: