Altri quindici funzionari saranno perseguiti per lo stesso reato

 

 

ROMA, 16 NOV – L’ex leader birmana Aung San Suu Kyi, deposta dall’esercito a febbraio e poi presa di mira da una moltitudine di procedimenti legali, sarà incriminata per “frodi elettorali” durante le elezioni legislative del 2020 vinte a mani basse dal suo partito. Lo hanno annunciato oggi i media statali. Altri quindici funzionari, tra cui l’ex presidente della Repubblica Win Myint, arrestato anche lui durante il golpe di febbraio, saranno perseguiti per lo stesso reato. (ANSA).

 

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: