POLO EUROPEO DELLA CONOSCENZA – I.C. BOSCO CHIESANUOVA, RETE NAZIONALE DI ISTITUZIONI EDUCATIVE, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI VERONA – ASSESSORATO ALL’ISTRUZIONE, ORGANIZZA UN EVENTO EUROPEO DI DUE GIORNI (https://www.europole.org/i-diritti-della-scuola-una-scuola-dei-diritti/)

“I DIRITTI DELLA SCUOLA – UNA SCUOLA DEI DIRITTI”

Il 13 e il 14 novembre a Verona due giorni dedicati all’innovazione, ai diritti nella scuola e ai progetti europei. Sarà presentato anche il Libro Bianco sulla Pedagogia delle Emozioni educanti per la fascia d’età dei bambini da zero a sei anni

Il Polo Europeo della Conoscenza – I.C. Bosco Chiesanuova, rete di istituzioni educative, in collaborazione con il Comune di Verona, assessorato all’Istruzione, organizza il 13 e il 14 novembre un evento su “i Diritti della scuola – Una scuola dei diritti” al palazzo della Gran Guardia di Verona. Nato sotto l’egida dei programmi europei, si pone l’obiettivo di dimostrare, attraverso l’esperienza diretta di Europole, in che modo l’innovazione possa essere utilizzata in ambito educativo nella scuola italiana ed europea.

La possibilità di tornare a partecipare in presenza è il valore aggiunto di questo evento che vede proprio nella relazione diretta, nell’interazione tra partecipanti e relatori quella generazione di stimoli, di nuove idee, di arricchimento della persona che ne costituiscono le finalità. Si può comunque partecipare anche da remoto collegandosi alla diretta streaming.

Per entrambe le modalità di partecipazione è richiesta la registrazione sulla pagina dedicata https://www.europole.org/i-diritti-della-scuola-una-scuola-dei-diritti/ dove si può anche visualizzare il programma dettagliato.

L’evento si suddivide in tre sessioni distinte: la prima la mattina del 13 novembre, la seconda il pomeriggio ed infine la terza riguarda l’intera giornata del 14 novembre. L’iscrizione è richiesta per ogni singola sessione. Nel corso dei due giorni dedicati all’evento, saranno presentati diversi progetti europei ed è prevista la partecipazione di personalità competenti del mondo della scuola e della società civile che porteranno il loro contributo sui temi di volta in volta trattati.

In particolare, la mattina del 13 novembre sarà dedicata alle “Favole in valigia” di Peppe Follo e Marco Scacchetti di Favolavà, con l’obiettivo di narrare la storia dei diritti attraverso le storie di chi ha dedicato la propria vita alla difesa dei diritti delle persone.

Nel pomeriggio del 13 novembre, dopo l’intervento delle autorità, Stefano Cobello, coordinatore di rete di Europole, presenterà il Libro Bianco sulla Pedagogia delle emozioni educanti per la fascia d’età dei bambini da zero a sei anni, realizzato in collaborazione con i partners spagnoli, lituani, e turchi nel progetto Europeo Erasmus+ KA201 Pearl (www.pearl-project.org).

La giornata del 14 novembre vedrà l’intervento di relatori di diversi Paesi europei ed extra europei su nuove strategie pedagogiche da applicare nella scuola di ogni ordine e grado.

Si parlerà di scuola senza voto, robotica contro il bullismo, Hikikomori (sindrome di alienazione degli adolescenti), oltre a una profonda discussione sui valori prosociali del network di scuole mondiale Nobody less. L’evento si realizza anche con il supporto e la collaborazione della casa editrice Erickson e della Clementoni Spa.

È stato invitato all’evento anche padre Alex Zanotelli, ispiratore e fondatore di movimenti italiani tesi a creare condizioni di pace e di giustizia solidale, a raccontare ai partecipanti i diritti e il valore della scuola come spazio di crescita sociale.

Parteciperanno alla tavola rotonda sui valori prosociali nella scuola ospiti internazionali in presenza e online provenienti da Argentina, Spagna, Portogallo, Russia, Siberia, India, Turchia, Italia, Austria, Regno Unito, Romania, Polonia, Macedonia del Nord, Albania, Bulgaria, Lithuania, Usa.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: