Un’importante occasione per conoscere meglio il nostro patrimonio storico-antropologico e comprendere a quali esigenze e domande di senso le rappresentazioni sacre rispondono: è quella che la Fondazione Ignazio Buttitta, in collaborazione con la Fondazione Humanismus Heute, l’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari, il Dipartimento Culture e Società dell’Università degli Studi di Palermo, la Fondazione Federico II, il Centro di ricerca e studi su Carnevale, Maschera e Satira di Putignano, l’ERSU di Palermo, organizza, dal 16 al 18 novembre, con il convegno internazionale di studi “Il teatro e la festa. Il tempio, la piazza, la scena”.

L’incontro – che si svolgerà al Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, in piazzetta Pasqualino, 5 a Palermo – ha l’obiettivo di analizzare i diversi aspetti delle differenti tradizioni sceniche e performative di contenuto religioso nel mondo antico e moderno, con particolare attenzione agli aspetti rituali delle rappresentazioni. Di interesse è anche lo spazio scenico, sia esso un luogo sacro, uno spazio pubblico urbano o extraurbano, e la sua configurazione e sacralizzazione. Il Comitato scientifico, composto da Ignazio Buttitta, Rosario Perricone e Bernhard Zimmermann, ha affidato le relazioni a demologi, antropologi, storici, sociologi e studiosi della tradizione letteraria che hanno dedicato la loro attenzione alle forme di drammatizzazione cerimoniale, dal rito templare al teatro sacro, dalle danze rituali alle processioni figurate.

Il convegno internazionale di studi si inserisce nell’ambito del Festival di Morgana – giunto alla sua 46esima edizione -, che quest’anno ha per tema “Il Teatro d’immagine del Mediterraneo” e si terrà dall’11 al 21 novembre. Green Pass obbligatorio. Ingresso con prenotazione obbligatoria: https://www.festivaldimorgana.it/2021/prenota/

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
© COPYRIGHT ADNKRONOS

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: