In questi giorni ho ricevuto una proposta di intervista dal collega Andrea Marsiletti di ParmaDaily. Le domande che mi sono state sottoposte risultano particolarmente attuali, pertanto propongo qui di seguito l’ideale botta e risposta con il direttore del suddetto quotidiano online di Parma.

Qual è la storia di Zerosette?
Zerosette nasce da una mia intuizione, da un gruppo di giornalisti motivati e dalla voglia di dare a Parma un giornale indipendente di larga diffusione. Un mezzo di informazione che arrivasse sia ai comuni cittadini sia agli inserzionisti che ci hanno sempre sostenuto e premiato, ma soprattutto un prodotto fruibile dalle masse a costo zero. Oggi, diciassette anni dopo, il giornale continua ad uscire con dei numeri e una diffusione da fare invidia alla Gazzetta di Parma, vista l’attuale tiratura scarsissima della stessa, che è sull’orlo di una crisi di nervi.

Il modello editoriale del free press è ancora efficace?
Sicuramente sì! I canali Mediaset fanno scuola. Se il prodotto è fatto bene ed è distribuito in un certo modo, indubbiamente è un prodotto vincente, e Zerosette si dimostra uno dei migliori esempi a livello locale e non solo. Certo, c’è da faticare parecchio per tenerlo al passo coi tempi, tuttavia la nostra testata è di carta, è sul web, è sui Social, ma soprattutto è gratuita. Quindi chi meglio di Zerosette?

Quali credi saranno i temi della campagna elettorale per le comunali del 2022?
Ti rispondo in modo molto irritato: vincerà chi saprà raccontare meglio le proprie balle e sarà naturalmente appoggiato dall’unione industriale. A meno che non si presenti un cavaliere senza macchia e senza paura ma con la stoffa di un grande truffatore… eppure non credo che sarà possibile superare il Pizzarotto.

Come vedi l’alleanza Pd-Effetto Parma?
Credo che sia un altro trucco per i beoni parmigiani. Chi crede ancora nella politica come una possibilità di riscatto è un illuso cronico; chi crede ancora in una politica onesta e in politici onesti è senza ombra di dubbio uno che ha degli interessi da spartire con essi.

Il centrodestra cosa deve fare per vincere le comunali?
La stessa cosa che deve fare il centrosinistra: allearsi con l’unione Industriale come fece Pizzarotto. Insomma, comunque sia, senza l’unione industriale non vai da nessuna parte.

Quale sarà il ruolo di Zero7 alle comunali?
Stare dalla parte degli onesti, quindi da quella parte che non esiste… dalla parte della gente che vorrebbe dare un calcio in culo a tutti questi politici disonesti e in cerca di padroni per vendersi al miglior offerente, opposizioni comprese. Un mio caro amico che spesso scrive per Zerosette direbbe “Se ne trovi uno onesto, ci scommetto sopra”. Ci sarebbe tanto da dire, ma molto di più da fare. Parma è come prigioniera di se stessa, alla mercé dei suoi padroni, della sua storia che tutti conosciamo: una città in balìa dei poteri forti, dai quali è meglio stare alla larga.

Marcello Valentino

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *