Monito a tutelare dignità umana anche in conflitto armato

 

La Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Vita e Salute San Raffaele in via Olgettina a Milano, 14 febbraio 2022.ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

 

 

ROMA, 24 MAR – “L’eccidio delle Fosse Ardeatine è quanto di più aberrante l’umanità sia riuscita a raggiungere nei crimini di guerra” ha dichiarato il Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, nell’anniversario del massacro nazista perpetrato a Roma il 24 marzo 1944.

“Il ricordo di quella lacerazione, alimentato dall’incessante testimonianza delle famiglie dei martiri e dell’Anfim – ha aggiunto -, è divenuto parte integrante del comune cammino verso la promozione di una cultura democratica e repubblicana; una cultura ispirata alla più solida difesa delle libertà fondamentali e del valore della Patria.

Questa preziosa memoria sia per tutti noi un monito a non abbassare mai la guardia di fronte alla tutela della dignità umana come limite invalicabile anche nelle situazioni di conflitto armato. È una prospettiva di cui oggi più che mai dobbiamo essere garanti rispetto ai tanti scenari di crisi che il quadro geopolitico globale ci presenta”.

 

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

     

    leggi anche: Eccidio delle Fosse Ardeatine, la storia della strage di 335 italiani il 23 e il 24 marzo 1944 | Zerosette free press

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.