Si avvicina il 27 aprile, la data scelta per l’esperimento giudiziale con un forno fusorio e il corpo di un maiale.
“Serve un maiale, irrimediabilmente ammalato, di quelli con il destino segnato e in imminente scadenza. Dovrà essere sottoposto ad un prelievo del Dna, poi ucciso, vestito, con indumenti simili a quelli che Mario Bozzoli indossava la sera della sua scomparsa, e infine gettato in un forno da fonderia”. Questo è ciò che ha deciso la Corte d’Assise di Brescia nell’intento di accertare se l’imprenditore, scomparso nel 2015, possa aver fatto questa stessa fine, fissando come data dell’esperimento il 27 aprile.
Tra pochi giorni quindi, nella fonderia Gonzini di Provaglio d’Iseo, un maiale verrà quindi bruciato in un forno per un esperimento giudiziale mirante a verificare come brucia un corpo in un forno fusorio. Tante le associazioni animaliste e i cittadini che hanno protestato contro questa decisione, chiedendo la salvezza del maiale che avevano deciso di ribattezzare Cuore, e ora rimane la tristezza per un lieto fine che si teme non ci sarà. “Si sono mobilitate tantissime associazioni per chiedere la revoca di questa decisione e la salvezza di questa creatura, abbiamo fatto di tutto, ma ad oggi non abbiamo avuto ancora nessun riscontro. Lo abbiamo ribattezzato Cuore per chiedere di averne per lui e per tutti gli animali, ma temiamo non sia servito. Volevamo restituirgli la sua identità di essere senziente, ridargli la sua vita e la sua libertà, ma tutto tace, e tra pochi giorni Cuore morirà”, dice Katia Ruggiero referente Meta Parma e Avi Parma.
Sgomento e tristezza anche nel recente testo di aggiornamento della petizione Salviamo Cuore.
“La petizione ha raggiunto 9.000 firme, che aumentano sempre più, e tante persone continuano a firmare per salvare Cuore… Ma Cuore verrà ucciso, verrà ucciso come tantissimi suoi simili, anime sfortunate in questo mondo cieco e sordo. Novemila firme per Cuore in pochi giorni, grazie a tutte le persone che stanno firmando, grazie a tutte le persone che vorrebbero salvarlo, ma la condanna a morte di Cuore ormai è vicina.
Cuore avrà paura prima di essere ucciso, Cuore tremerà, piangerà… ma questo mondo è spietato. Non conoscono pietà, amore, compassione, rispetto per gli animali, nulla! Nessuno avrà pietà di Cuore, nessuno avrà pietà di questa creatura.
Cuore tra pochi giorni verrà ucciso, non sappiamo se è un maschietto o una femminuccia, di che colore sono i suoi occhi… saranno sicuro bellissimi e puri.
Avrà paura Cuore, e non ci sarà nessuno che possa aiutarlo. Gli animali muoiono così, da soli con i loro carnefici, senza l’aiuto di nessuno. Non c’è pietà per loro, ci sono ancora tanti che ridono della loro sofferenza. Sono solo salami, dicono, e ridono, ignorando la sofferenza e le lacrime di queste povere creature, mentre gli viene strappata via la vita. Non si rendono  neanche conto che stanno distruggendo tutto, anche il pianeta stesso, in questa assurda crudeltà e follia.
Cuore verrà ucciso, perchè non può difendersi. Cuore è un essere senziente, uno dei tanti esseri senzienti che la specie umana sta sfruttando e uccidendo. Esseri senzienti sfruttati e uccisi, perchè non possono difendersi!
Sono solo salami, dicono.
Ma la storia di Cuore parla a tutti gli umani, chiede aiuto per tutti gli animali rinchiusi, sfruttati e uccisi, e ricorda a tutti che gli animali non sono salami, non sono panini, ma sono creature. Cuore è un essere senziente! Sono tutti esseri senzienti, non sono il nostro cibo, non sono i nostri oggetti, non sono al mondo per essere sfruttati e uccisi. Nascono per vivere, come tutti noi. Siamo tutti creature sotto lo stesso cielo, lasciamo vivere anche gli animali! Ridiamogli la loro libertà, la loro vita, la loro identità di esseri senzienti. Apriamo le loro gabbie, lasciamoli camminare e tornare alla vita, rinunciamo ai mattatoi e a tutto ciò che è male e violenza. Costruiamo insieme un mondo migliore, un mondo di pace, un mondo bellissimo per il bene di tutti, umani e animali.
Novemila firme per Cuore… e stanno aumentando…
Tanti stanno ancora firmando per la sua salvezza…
Ma il 27 aprile di Cuore non rimarrà nulla. Soltanto cenere, soltanto polvere, soltanto pianto per i dimenticati.
Povero Cuore… Siamo stati lì per te…
Noi ti vogliamo bene!”
Ora la petizione è a 9.200 firme. Se niente cambierà, il maiale Cuore tra pochi giorni verrà usato per l’esperimento giudiziale e il suo corpo buttato in un forno fusorio.
Le associazioni: Meta Parma, Avi Parma, Salviamo i macachi di Parma.
Link petizione:
Link video La storia di Cuore:

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.