Sabato 9 aprile il quintetto di D’Auria suonerà al Milestone col prezioso contributo del trombettista Luca Aquino

 

 

Piacenza, 4 aprile 2022 – Il Milestone Live Club, il locale della grande musica dal vivo di Piacenza, propone ancora una volta in questa stagione che sta volgendo al termine  il meglio della produzione musicale uscita nell’ultimo anno in Italia. Anche stavolta si tratta della presentazione di un lavoro registrato recentemente che ha portato il pianista ascolano classe 1974 Emiliano D’Auria a registrare, a distanza di tre anni dal precedente “The Place Between Things”, questo nuovo CD che porta il suggestivo titolo di “In-Equilibrio”. La formazione voluta dal pianista comprende Luca Aquino alla tromba, flicorno e trombone, Giacomo Ancillotto alla chitarra, Dario Miranda al contrabbasso ed Ermanno Baron alla batteria. Si potranno ascoltare sabato 9 aprile alle 21:30 al Milestone.

Per questo concerto è previsto un biglietto di ingresso di 10 euro oltre alla tessera del Piacenza Jazz Club, che è possibile ottenere all’ingresso. Non è necessaria la prenotazione, l’ingresso sarà consentito fino al raggiungimento dei posti disponibili. Il locale aprirà al pubblico alle 20.45. In adeguamento alle ultime norme sanitarie, all’ingresso sarà verificato il possesso del green pass rafforzato. Per assistere al concerto sarà necessario indossare la mascherina FFP2.

L’impatto sonoro generato dall’incontro di questi musicisti esploratori di sonorità nascoste, al confine tra ricerca melodica e avanguardia, inserisce la formazione in una posizione di rilievo nel panorama del Jazz che sa vedere oltre i propri confini e nutrirsi di evocativi linguaggi sperimentali.

L’equilibrio tra melodie mediterranee e sonorità rarefatte è perfettamente allineato all’idea di apertura e visionarietà che la formazione porta con sé. Un progetto che riesce ad inserire l’ascoltatore in una dimensione fortemente ancorata alla melodia, ma allo stesso tempo carica di sferzate dal sapore onirico.

“In-Equilibrio” è una dichiarazione di intenti, più che la constatazione di uno stato. Un in-equilibrio in continuo divenire e perciò perenne dis-equilibrio, in cui coesistono materia, sentimenti, eventi.

 

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.