A Roma retrospettiva su Barbra Streisand per i suoi 80 anni

 

Di Marzia Apice

VENEZIA – Due sedi espositive (Gallerie dell’Accademia e Palazzo Manfrin) per documentare l’intera gamma visionaria della pratica di Anish Kapoor, la sua sensibilità pittorica e la sua abilità scultorea: dal 20 aprile al 9 ottobre è allestita una grande retrospettiva, a cura di Taco Dibbits, che celebra l’artista britannico, presentando gran parte della sua produzione, dalle sculture degli esordi eseguite col pigmento, come 1000 Names, alle opere sul vuoto, fino a sculture mai viste prima create con il Kapoor Black, un materiale nanotecnologico innovativo (lavori questi esposti alle Gallerie), mentre a Palazzo Manfrin trova posto un’ulteriore importante selezione di opere di grandi dimensioni.

Dal 19 aprile al 28 giugno la mostra dell’artista sud coreana Lee Maelee dal titolo “Genesis” è in programma alla Galleria San Polo, a cura di Thalia Vrachopoulos. Attraverso la fusione di pittura, parole e voce (36 i lavori esposti, realizzati trascrivendo in polvere d’oro a 24k frasi dalla Genesi della Bibbia e da altre fonti religiose non cristiane, presentati insieme a una componente sonora, costituita da voci registrate che recitano brani di testi provenienti da tradizioni di Paesi diversi), l’artista riflette sull’esistenza umana in continua evoluzione e sul ciclo senza fine di nascita e morte.

ROMA – La bravura straordinaria, la bellezza, l’eleganza: è dedicata a una delle artiste più amate e apprezzate al mondo la mostra “Barbra Streisand Movies”, dal 20 aprile al 14 maggio alla Casa del Cinema. Curata da Giulio D’Ascenzo e Elisabetta Centore, l’esposizione è organizzata dall’Associazione Teatroantico in occasione degli 80 anni dell’artista (il 24 aprile) e ripercorre i 60 anni di carriera della diva attraverso un percorso documentale ricco di fotobuste, foto, articoli e colonne sonore dei suoi film.

MILANO – C’è il talento come fotografo di uno dei rocker più acclamati nel mondo al centro di “Bryan Adams. Exposed”, in programma a Leica Galerie Milano dal 21 aprile al 9 luglio. Curata da Anke Dagenhard e Denis Curti, la mostra presenta al pubblico 28 scatti di grande formato che rivelano la capacità dell’artista canadese di ritrarre con sensibilità grandi personaggi del mondo dello spettacolo, della moda e dell’arte, da Amy Winehouse a Ben Kingsley, da Kate Moss a Mick Jagger. Uno sguardo critico sull’animo umano, indagato nelle sue pieghe fatte di gioie, dolori, solitudini, passioni, insicurezze e ideali: David LaChapelle è protagonista al Mudec con “I Believe in Miracles”, allestita dal 22 aprile all’11 settembre. Curata da Denis Curti e Reiner Opoku in partnership con lo Studio LaChapelle, la mostra riunisce accanto ai primi lavori anche l’ultima visionaria fase di produzione del 2022.

 

 

VERONA – “Paolo Masi. La continuità del segno” è la mostra in programma a Kromya Art Gallery dal 20 aprile al 18 maggio dedicata al maestro fiorentino, classe 1933. Il percorso si compone di 30 opere a tecnica mista su cartone, realizzate dagli anni ’70 a oggi, con alcuni inediti nei quali la ricerca sul colore è protagonista.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *