Questa settimana, dopo che la Russia ha accettato di ridurre gli attacchi a Kiev, i soldati ucraini hanno trovato un cane lasciato in una degli appartamenti bombardati: il quattrozampe si trovava tra le macerie ed è apparso quando uno dei soldati che perquisivano il posto ha suonato un carillon giocattolo.

 

(reuters)

 

 

(reuters)

Di fronte a quel suono familiare l’animale si è avvicinato e ha iniziato a scodinzolare strappando a quell’uomo in divisa un sorriso nell’inferno della guerra.

 

(reuters)

 

Secondo la Reuters, il nome del cane si chiama Bavaria. Uno delle tante vittime della fuga di migliaia di ucraini quando è iniziata l’invasione russa del Paese: sfortunatamente, nella fretta di salvarsi o colti dalla paura, alcuni degli animali domestici potrebbero essere stati lasciati indietro.

 

(reuters)

 

 

(reuters)

 

Ma sono tante le organizzazioni no-profit animaliste rimaste nel Paese, anche nel mezzo degli attacchi, per salvare gli animali domestici. Alcuni di loro stanno salvando e prendendosi cura degli animali fino a quando i loro proprietari non potranno tornare a prenderli in sicurezza. E fra questi c’è una donna a cui i soldati hanno affidato Bavaria: lei si occuperà di questo cane e intanto cercherà i suoi proprietari per poterglielo restituire.

 

 

fonte @LaZampa.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.