L’ampliamento entro la fine dell’estate, grazie alla collaborazione tra Comune, ASP e Ausl. Oggi la presentazione del progetto alla Rocca Sanvitale

 

>, la Casa della Salute avrà disponibili due locali aggiuntivi, dove troveranno sistemazione un ambulatorio specialistico per la gestione delle malattie croniche e una sala d’attesa dedicata ai piccoli pazienti del pediatra di libera scelta. Non solo. Anche nella parte esterna della struttura sono previsti dei lavori, realizzati da ASP con fondi comunali in conto esercizio, per migliorare l’accessibilità, a partire dalla rampa centrale.

“Quando c’è collaborazione e sinergia di intenti – spiega Luigi Spinazzi, sindaco di Fontanellato – ci si confronta e insieme si trovano le soluzioni più adatte per il bene dei cittadini. Il progetto presentato oggi ne è un esempio. I lavori iniziano a breve, con l’obiettivo di terminare entro la fine dell’estate. Ringrazio ASP e il consorzio Zenit, che ha in gestione la residenza per anziani, per la disponibilità e l’Azienda sanitaria che ha accolto la richiesta di potenziare l’offerta di prestazioni, con un nuovo servizio. Confidiamo altresì in un ritorno  ai numeri di prelievi come in periodo pre-covid e nella riattivazione del punto vaccinale”.

“La storia della Casa della Salute di Fontanellato è un esempio virtuoso di integrazione socio-sanitaria che coinvolge Ausl, Asp, Comune e terzo settore – afferma Massimiliano Franzoni, presidente di Asp distretto di Fidenza – Il percorso avviato con l’accreditamento del 2015 compie un ulteriore passo in avanti nel miglioramento dei servizi ai cittadini e nello stesso senso vanno i miglioramenti che saranno apportati alla CRA Lorenzo Peracchi patrimonio importante di Asp”. 

“La Casa della Salute rappresenta il luogo dove i cittadini trovano la prima risposta ai bisogni di salute – sottolinea Andrea Deolmi, direttore del distretto di Fidenza dell’Azienda Usl– La prossimità dei servizi è un valore aggiunto che vogliamo continuare ad assicurare anche con l’ambulatorio per la gestione delle malattie croniche per garantire le migliori cure a casa del paziente e ridurre il ricorso a ricoveri ospedalieri”.

 

 

L’incontro è stata anche l’occasione per ringraziare la locale sezione di Avis, nella persona del suo presidente Maurizio Franceschini, per aver donato  un ecografo alla medicina di gruppo della Casa della Salute.  Si tratta di una attrezzatura portatile, avanzata nella tecnologia, che consente di fare diagnosi rapide al letto del paziente al domicilio o nel corso delle visite, in ambulatorio. Lo strumento è particolarmente utile per il medico nella gestione delle patologie croniche e per le loro riacutizzazioni consentendo spesso la gestione del caso senza fare ricorso alle strutture ospedaliere.

All’incontro, insieme al sindaco Spinazzi, al direttore Deolmi e ai presidenti  Franzoni e Franceschini, erano presenti anche l’assessore alla sanità e servizi sociali Flaminia Tortelli; Gabriella Tribelli responsabile del servizio infermieristico territoriale distretto di Fidenza; i medici di famiglia e il pediatra di libera scelta della Casa della Salute;  Amedeo Lucchini, Responsabile Consorzio Zenit Sociale S.C.S. (ente gestore CRA Peracchi) e  Mario Gagliotta, commissario CRI comitato locale di Fontanellato che ha presentato le iniziative di sensibilizzazione verso i giovani, con l’obiettivo di reclutare nuovi volontari.

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.