Ricoverata per emorragia cerebrale, tra ipotesi i maltrattamenti

 

PONTEDERA (PISA) 09 NOVEMBRE 2006-ISTAT: PIU’ VECCHI, MENO FIGLI. Il reparto di ostetricia dell’ ospedale Lotti di Pontedera (Pisa) fotografato oggi. FOTO FRANCO SILVI/ANSA

 

PADOVA, 27 MAG – E’ stata trovata positiva alla cocaina una neonata di sei mesi ricoverata da inizio maggio all’ospedale di Padova per emorragia cerebrale.

Sul caso sono stati sentiti i genitori perché tra le ipotesi prese in considerazione dai Carabinieri vi è anche quella che la piccola abbia subito dei maltrattamenti.

La bimba, come riportano i giornali locali, era stata trasferita d’urgenza dall’ospedale di Chioggia il 9 maggio dove era stata portata due giorni prima in preda a malesseri e vomito. Sarebbero stati notati anche dei traumi sul corpicino.

Ciò che si vuole chiarire ora è se la neonata sia stata vittima o meno della sindrome del ‘baby shake’, lo scuotimento violento e continuo per farla smettere di piangere oppure se si sia tattato di una semplice disattenzione. La Procura di Venezia al momento ha aperto un fascicolo 45 senza ipotesi di reato e senza indagati. La cocaina, rintracciata attraverso l’esame del capello, non sarebbe stata ingerita ma assorbita per vicinanza.

Le condizioni della bimba sono migliorate negli ultimi giorni.

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.