Biden: “Putin spera che qualcuno nel G7 e nella Nato si divida, ma non accadrà”

 

 

 

epa10035076 (L-R) Britain’s Prime Minster Boris Johnson, German Chancellor Olaf Scholz, President of the European Council Charles Michel, European Commission President Ursula von der Leyen and US President Joe Biden walk to group photo during G7 summit at Elmau Castle in Kruen, Germany, 26 June 2022. Germany is hosting the G7 summit at Elmau Castle near Garmisch-Partenkirchen from 26 to 28 June 2022. EPA/CLEMENS BILAN / POOL

 

Dal castello di Elmau, in Germania, i leader del G7 mandano un messaggio di unità all’indirizzo del Cremlino, affermando una compattezza granitica sul fronte della guerra, anche se sul petrolio e sul gas le divergenze non sono ancora appianate.

“Noi dobbiamo restare insieme, nel G7 e nella Nato”.

Putin “spera che qualcuno nel G7 e nella Nato si divida, ma non e’ affatto accaduto e non accadra”, ha detto il presidente Joe Biden al cancelliere Olaf Scholz, aprendo la bilaterale stamani a Elmau, secondo quanto riportano alcuni media tedeschi.

“Noi siamo uniti, stiamo insieme.

Questo è il nostro chiaro messaggio a Putin. È bene che tu sia qui, al summit del G7, presidente Joe Biden”, ha ribadito Scholz in un tweet.

G7: Biden e Scholz

Suol tavolo del G7 c’è il price cap. Washington avrebbe interesse a un tetto sul petrolio, ma il tema andrà di pari passo a quello del prezzo del gas, spiega una fonte nel primo giorno del vertice.

Per ora, riferisce una fonte dell’amministrazione Usa, tra il leader del G7 in Germania “non c’è stata una discussione molto estesa sul price cap al prezzo del petrolio”. Il tema, si spiega, sarà “discusso nel dettaglio dagli sherpa”.

Tra gli altri temi sul tavolo, il faro è su energia e inflazione, Biden ha annunciato la volontà di bandire l’importazione dell’oro russo. Ma il presidente del consiglio Ue Michel ha spiegato che si deve evitare che i paesi Ue diventino vittime collaterali delle sanzioni. E ha auspicato una intesa per l’uscita del grano dai porti del Mar Nero.

 

ll presidente del Consiglio Mario Draghi arriva a Monaco di Baviera, 26 giugno 2022. Il premier è diretto al castello di Elmau per il vertice del G7. ANSA/ UFFICIO STAMPA GOVERNO/ FILIPPO ATTILI 

 

Prima dell’avvio della sessione pomeridiana dei lavori del summit. i leader del G7 si sono concessi una passeggiata nei giardini del castello di Elmau e foto di famiglia. Lungo il percorso il presidente del consiglio italiano Mario Draghi si è intrattenuto a lungo a parlare con il presidente francese Emmanuel Macron.

Joe Biden ha passeggiato chiacchierando con la presidente della commissione Ue Ursula Von der Leyen, che dopo la family photo si è intrattenuta anche con Macron e il primo ministro canadese Justin Trudeau e il padrone di casa, Olaf Scholz, che nel tragitto ha avuto occasione di confrontarsi con il premier britannico Boris Johnson.

Il premier britannico Boris Johnson e il presidente francese Emmanuel Macron vedono una possibilità di “invertire il corso” della guerra in Ucraina, riferisce Downing Street dopo l’incontro bilaterale tra i due al G7 di Elmau.

 

VON DER LEYEN: “AL FIANCO DI KIEV FINO A QUANDO SERVIRÀ”
“Saremo al fianco dell’Ucraina per tutto il tempo necessario. L’impatto globale negativo della guerra russa sarà al centro dei nostri scambi al G7”. Lo ha scritto su Twitter la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen.

 

Ursula Von der Leyen

       

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Lascia una Replica

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.