Dieci anni fa la giornalista Mariangela Rossi raggiungeva il Donbass con il marito per adottare Anastasia. L’autrice, che collabora regolarmente a testate come Io Donna, Amica, Marie Claire Maison e How to spend it, sarà ospite del 5 stelle lusso bolognese il 20 giugno, alle 18.30, per presentare al pubblico il suo ultimo libro – edito da Solferino – in cui racconta un doppio incontro: con sua figlia e con il popolo ucraino.

Insieme alla giornalista Desideria Cavina, caporedattrice responsabile esteri a Newsmediaset Tgcom24, a Katia Gruppioni, Presidente AIDDA Emilia-Romagna e a Valentina Marchesini Presidente di Fondazione Marchesini ACT, l’autrice farà luce su una emozionante vicenda personale che in questi mesi si intreccia con l’attualità.

 

 

Bologna, 13 giugno 2022_ Ci sono viaggi che cambiano la vita: come quello che Mariangela Rossi ha compiuto dieci anni fa, in Ucraina, per adottare e portare in Italia la figlia. La giornalista ha raccolto la sua storia in un libro, che presenterà al pubblico al Grand Hotel Majestic “già Baglioni” il prossimo lunedì 20 giugno.

Appuntamento nel palazzo storico in pieno centro, a partire dalle ore 18.30: è la tappa bolognese di un percorso che l’autrice sta facendo nelle principali città italiane. Questa volta Mariangela Rossi sarà accompagnata dalla giornalista Desideria Cavina, bolognese di nascita, oggi caporedattrice responsabile esteri a Newsmediaset Tgcom24, la Presidente di AIDDA Delegazione Emilia Romagna Katia Gruppioni e la Presidente di Fondazione Marchesini ACT Valentina Marchesini con letture a cura dell’attrice teatrale Daniela Airoldi. Cinque donne che partiranno dalle vicende raccontate in “L’abbraccio di Kiev. Lettera a una bambina rinata”, edito da Solferino, per toccare temi di stringente attualità.

La lettera appassionata di una madre a una figlia contiene infatti, come un prisma, tantissime storie, ed esprime il senso profondo dell’accoglienza come necessità umana. Mariangela Rossi, che si occupa principalmente di giornalismo di viaggi (il suo libro è stato appena premiato con il GIST Travel Stories Awards al Salone del Libro di Torino), rende così omaggio agli ucraini, e in particolare modo alla traduttrice e amica Elèna, che è riuscita a fuggire e a trovare rifugio in Italia. La sua testimonianza apre a considerazioni sulla guerra in corso – quella combattuta ma soprattutto quella mostrata sugli schermi televisivi – e sul prezioso contributo di chi per mestiere la racconta ogni giorno, anche come inviato.

Evento con la partecipazione di Croce Rossa Italiana – Comitato di Bologna.

Dopo la presentazione del libro si brinderà con un calice di vino delle cantine Sella & Mosca.

 

 

GRAND HOTEL MAJESTIC “GIA’ BAGLIONI”

L’hotel, inaugurato nel 1912, in piena Belle Epoque, si trova in un palazzo settecentesco, a pochi passi da piazza Maggiore, nel cuore di Bologna. All’interno custodisce veri tesori: al piano nobile si può ammirare il “Camerino d’Europa”, capolavoro cinquecentesco e prima opera nota dei Carracci, mentre nei sotterranei è stato riportato al suo splendore un tratto dell’antica pavimentazione della Flaminia Militare, risalente al 189 a.C, oggi sede di esposizioni temporanee. Unico 5 stelle lusso in città, il palazzo offre agli ospiti un’esperienza realmente immersiva nel cuore di Bologna. Con le sue 106 camere e suite in stile classico veneziano e ‘800 francese e con l’area benessere, dotata di centro Health & Wellness e fitness corner, l’hotel offre un’accoglienza capace di riassumere il meglio del Made in Italy. In hotel da sempre alloggiano celebrità, artisti, star di Hollywood: tra gli ospiti più noti il fondatore del Futurismo Marinetti, che qui organizzò la sua celebre mostra-blitz del 1914. Ed è appunto intitolato all’artista il Cafè Marinetti, interamente Art déco, con poltroncine e divani di design e giardino d’inverno. Entrando al Ristorante I Carracci ci si accomoda invece in un salone cinquecentesco con i soffitti decorati da affreschi della scuola dei fratelli Carracci, dove si assapora la cucina regionale e non solo. L’Enoteca Morandi è perfetta per degustazioni e cene private accompagnate da una selezionata gamma di etichette italiane e straniere.

GRUPPO DUETORRIHOTELS

Fanno parte di Duetorrihotels quattro hotel ospitati in palazzi storici nel cuore delle principali città d’arte italiane, insieme al Santa Barbara, business hotel a San Donato Milanese, e il budget hotel Alga a Milano. Il Grand Hotel Majestic “già Baglioni” *****L di Bologna, il Due Torri Hotel***** di Verona, l’Hotel Bernini Palace***** di Firenze e l’Hotel Bristol Palace**** di Genova custodiscono, al loro interno, veri e propri capolavori. Da anni il gruppo porta avanti un’opera di restyling di questo inestimabile patrimonio, valorizzandolo come parte dell’eredità storico-artistica del territorio. Il gruppo, tra i leader dell’hôtellerie e dello stile italiano, unisce alla capacità di leggere le necessità e i desideri di ogni cliente, una spiccata vocazione internazionale. Inoltre tutti gli hotel del gruppo partecipano attivamente alla vita culturale delle più incantevoli città d’arte d’Italia, organizzando eventi, iniziative e mostre.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *