Le fotografie di Anna Lisa Inzaina al Castello di Contignaco di Salsomaggiore Terme (PR)

 

 

Un omaggio alla bellezza del territorio emiliano, tra immagini ed emozioni: questo il sottotitolo con cui Anna Lisa Inzaina, artista fidentina, ha scelto di inquadrare lo spirito che permea le opere esposte all’interno della personale fotografica “Incanto Emiliano”, in mostra al Castello di Contignaco di Salsomaggiore Terme (PR).
È una frase evocativa, che spiega bene come i luoghi immortalati tra pianure e colline non siano mai davvero solo scatti fissi ma abbiano invece il dono di muoversi e viaggiare nell’anima, ispirando pensieri e sensazioni che spesso vanno oltre quelli di chi quei frammenti li ha colti per dare loro una nuova vita.
Sono narrazioni itineranti e stagionali, percorsi nello spazio e nel tempo che vedono chiese, castelli e paesaggi mutare forma e senso al tramontodall’autunno alla primavera, dall’inverno all’estate. È un’autentica immersione, un percorso che parte dal Po e dai suoi silenzi per giungere alla maestosità del Castello di Torrechiara e alla magia dei suoi notturni, rituffandosi poi nella nebbia della Bassa per riemergere nuovamente a Zibello, nel Bosco delle Fate, a Roccabianca e sulle acque del Grande Fiume, dove idealmente si specchiano Borgo San Donnino e i colori delle sue campagne, le dolci alture dell’Emilia e il verde del Preappennino parmense. Senza quasi rendersene conto, l’occhio attraversa le epoche e le dimensioni, passando dalla storia medievale richiamata dai castelli di Vigoleno, Scipione e Tabiano, alle atmosfere fiabesche sprigionate da fiori e caprioli, con chiese e pievi come quelle di San Nicomede e di Salsominore in un’esplosione primaverile di colori che sembra il capitolo conclusivo di un racconto di foschia e crepuscoli. Ed è proprio sul finale che entra in scena il Castello di Contignaco, ultima immagine impressa in una favola che si ripete e si manifesta, giorno dopo giorno, ma risulta in qualche modo sempre nuova.

 

Fidentina DOC, Anna Lisa Inzaina si avvicina alla fotografia sulla spinta dell’amore per la silenziosa tranquillità della natura. Col trasferimento a Salsomaggiore Terme subisce il fascino dei luoghi che la circondano, immortalati in una raccolta di immagini del territorio, che si rivela un omaggio a natura, arte e cultura, una danza di gioia e di riconoscimento verso tutto ciò che la rende felice, un viaggio visivo fatto non di grandi distanze, ma di profonde emozioni.

Articolata in due sale del Castello, la mostra è inclusa nel biglietto di ingresso, con prenotazione obbligatoria ai numeri 320.6126424, 320.6126425, 320.6066721 o alla mail castello.contignaco@gmail.com.

Aperture del mese di luglio: tutti i sabati e le domeniche del mese (venerdì e sabato anche in fascia serale)

Orari di inizio delle visite guidate: ore 11, 15.30 e 17.30

Visita della sola mostra in fascia serale: dalle 19 alle 20.30

Costi:
– visita guidata adulti con mostra, 10 euro; bambini dai 6 ai 14 anni, 5 euro; bambini fino ai 5 anni, ingresso gratuito.
– visita con degustazione guidata dei vini del Castello, 22 euro.
Possibilità di accedere alla sola mostra in fascia serale, il sabato e la domenica, dalle 19:00 alle 20:30, al costo di 5 euro per gli adulti, 3 euro per i bambini dai 6 ai 14 anni e a ingresso gratuito per i bambini fino ai 5 anni.

 

Per informazioni: Visit Salsomaggiore
IAT Salsomaggiore Terme
Tel. 0524.580211
Sito web: https://visitsalsomaggiore.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.