Almeno 339 bambini uccisi dall’inizio della guerra

 

Edifici bombardati nella regione di Lugansk, 22 giugno 2022. ANSA/US POLIZIA UCRAINA 

 

Alcuni missili sono stati lanciati dalla Bielorussia in direzione della regione di confine di Chernihiv.

Lo rende noto l’esercito ucraino.

“48 missili russi cruise. Di notte. In tutta l’Ucraina. Esclusivamente su obiettivi civili… La Russia sta ancora cercando di intimidire l’Ucraina, causare panico e far temere alla gente i mostri Z… L’Ucraina sa tutto ed è pronta a tutto. E punirà per tutto il male…” Lo scrive su Twitter Mikhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Il bilancio dei bambini uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa è salito a 339: lo ha reso noto l’ufficio del procuratore generale del Paese. I minori feriti sono almeno 611. Lo ha reso noto l’ufficio del Procuratore generale del Paese, secondo quanto riporta Urkinform.

Sono circa 34.700 i soldati russi uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione, secondo l’esercito di Kiev. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l’esercito ucraino indica che si registrano anche 217 caccia, 184 elicotteri e 626 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1.511 carri armati russi, 764 pezzi di artiglieria, 3.645 veicoli blindati per il trasporto delle truppe e 14 navi.

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.