Da domani a Carpi una novità dell’edizione 2022, “A Tu per Tu”, il salotto della festa del racconto: ai Giardini della Pretura le interviste ai protagonisti della Festa a cura di Valentina Berengo, autrice e divulgatrice letteraria

Carpi (Mo), 9 giugno 2022 – Entra nel vivo la 17ma edizione della Festa del Racconto di Carpi, in programma fino a domenica 12 giugno a Carpi, Novi, Soliera e Campogalliano e dedicata alle “Voci di Meraviglia”.

Venerdì 10 giugno alle ore 16.30 nella Biblioteca Arturo Loria arriverà la scrittrice Giuliana Facchini, autrice di Borders (Sinnos Editrice), romanzo distopico di ribellione e fuga, per incontrare il pubblico e i ragazzi e ragazze del gruppo di lettura della Biblioteca.

Alle ore 18 in Piazzale Re Astolfo “Le nuvole di Ghirri”, l’incontro-omaggio a Luigi Ghirri con il cantautore Vasco Brondi: dallo sguardo di Ghirri, dalla sua capacità di farci riaprire gli occhi sul paesaggio emiliano e italiano, Brondi racconta di aver tratto l’ispirazione per raccontare, nelle sue canzoni, quegli stessi orizzonti di quotidianità, la calma piatta della pianura emiliana, grattandone la superficie opaca per rivelarne l’epicità e la meraviglia. Il cantautore alle 17.30 incontrerà il pubblico anche nel salotto della Festa del Racconto, nei Giardini della Pretura, che si aprirà domani: “A tu per tu” è il nome del salotto, condotto dalla divulgatrice letteraria Valentina Berengo che incontrerà alcuni dei protagonisti della Festa, a margine dei loro interventi, per una chiacchierata più intima, una sorta di “dopo-Festa” in un clima rilassato e informale.

Dalle ore 19.30 il Chiostro di San Rocco ospita il live podcast Villamara drive-in. C’è vita nel Grande Nulla Agricolo? Con Nicolò Valandro, Leonardo Passanti e Jacopo Morolli: uno show che mescola i grandi classici del cinema di genere ai classici della letteratura, da Celati a Lansdale. Alle 20.30 al Parco della Resistenza di Soliera “Le parole per fiorire”, conversazione sul racconto come percorso di fioritura personale e costruzione di identità con Andrea Colamedici e Maura Gancitano, fondatori della Scuola di Filosofia e Immaginazione TLON. Alle 21.30 presso l’Auditorium Loria di Carpi Il Racconto de “La Grande Sete” con Piero Badaloni, autore del docufilm che analizza il problema dell’accesso alle risorse idriche, dell’inquinamento e del crescente divario tra Nord e Sud del mondo.

Sul palcoscenico di Piazza dei Martiri l’ultimo appuntamento alle della giornata alle 21.30 con “Tra la carne e il cielo. Pasolini/Bach”, lo spettacolo dell’attrice Iaia Forte dedicato a Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della nascita. L’attrice partenopea, sul palco assieme al Maestro Valentino Corvino, ideatore dello spettacolo e qui nelle vesti di Direttore e violino solista, e del contralto Eleonora Filipponi, accompagna alla proiezione di immagini dai set dei film di Pasolini la lettura di memorie, poesie e interviste del grande intellettuale, regista e scrittore, intersecate con i brani di Johann Sebastian Bach che il regista utilizzò nei suoi film – in particolare in Accattone – sottolineandone la vertiginosa coesistenza di pulsioni terrene e spiritualità.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Permangono le normative vigenti sull’uso della mascherina per gli eventi al chiuso.
La Festa del Racconto di Carpi è promossa dai Comuni di Carpi, Campogalliano, Soliera e Novi di Modena, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, e gode del patrocinio della Regione Emilia-Romagna.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *