‘La Russia è un male che si ferma solo sul campo di battaglia’. Mosca: ‘La tv russa trasmette nell’intera regione di Kherson’

 

epaselect epa10020922 Smoke from shelling rises near a mine waste bank in Lysychansk, Luhansk area, Ukraine, 18 June 2022, five kilometers north-east of Severodonetsk. The city and its surroundings have turned into a battlefield in the past weeks. Russian troops on 24 February had invaded Ukraine, starting a conflict that provoked death, destruction and a humanitarian crisis ever since. EPA/OLEKSANDR RATUSHNIAK

 

“Più dura la guerra, più è difficile competere per l’attenzione di centinaia di milioni di persone in diversi Paesi.

Ma farò tutto il possibile affinché l’attenzione sull’Ucraina non si affievolisca”.

Lo ha detto ieri il presidente Volodymyr Zelensky citato da Ukrinform. “Le forze di invasione russe continuano a bombardare le città ucraine, il che dimostra che la Russia è un male che può essere fermato solo sul campo di battaglia”, ha aggiunto. “La Russia è molto nervosa. Ancora bombardamenti su Charkiv e Odessa, ancora tentativi di brutali azioni offensive nel Donbass. Stiamo difendendo Lysychansk e Severodonetsk. La situazione più difficile è in questa regione, dove ci sono le battaglie più dure”, ha detto Zelensky.

L’esercito russo sta infliggendo “distruzioni catastrofiche” a Lysychansk, una città vicina a Severodonetsk nella regione orientale del Donbass: lo ha dichiarato il governatore della regione di Lugansk, Sergei Gaidai. “Combattimenti in corso nella zona industriale di Severodonetsk e distruzioni catastrofiche a Lysychansk”, ha scritto Gaidai su Telegram, affermando che “le ultime 24 ore sono state difficili” per le forze ucraine.

Intanto la televisione russa viene trasmessa adesso nell’intera regione occupata di Kherson, nel sud dell’Ucraina, attraverso 24 canali: lo ha reso noto oggi il ministero della Difesa russo. Lo riporta la Tass.

Oltre 1.500 civili ucraini sono detenuti nelle carceri russe, ha detto ieri nel corso di una conferenza stampa la vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk, secondo quanto riporta il Kyiv Independent. “Si trovano a Rostov, a Kursk, sono in prigione, sono detenuti come prigionieri di guerra, anche se non dovrebbero esserlo”, ha sottolineato Vereshchuk, aggiungendo che tra i civili ci sono sacerdoti, volontari, attivisti, giornalisti e responsabili di enti locali ucraini. Le autorità di Mosca hanno deportato 1,2 milioni di cittadini ucraini in Russia dall’inizio dell’invasione, secondo Iryna Vereshchuk, riporta l’agenzia Ukrinform. “Ho il dato di quanti sono stati deportati in totale, ed è leggermente diverso da quello fornito dalla Russia. Ma capite che la Russia non dice mai la verità… Dicono che si tratta di quasi due milioni di persone. Secondo i nostri servizi di intelligence si tratta di circa 1,2 milioni di persone”, ha detto Vereshchuk sottolineando che i bambini sono 240.000, di cui 2.000 sono orfani.

“Quella in Ucraina sarà una crisi di lunga durata“, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in un’intervista al canale televisivo statunitense MSNBC, riportata dall’agenzia russa Interfax. Durante questa crisi, l’Occidente ha dimostrato il suo vero atteggiamento nei confronti della Russia, “noi non ci fideremo mai più dell’Occidente”, ha aggiunto.

L’Ucraina ha “in gran parte neutralizzato” la minaccia rappresentata dalla Russia nel Mar Nero nord-occidentale: lo scrive l’intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nel Paese. Il rapporto, pubblicato dal ministero della Difesa su Twitter, sottolinea che Kiev ha utilizzato con successo contro i russi i missili anti-nave Harpoon donati dall’Occidente, distruggendo il rimorchiatore Spasatel Vasily Bekh mentre era in missione di rifornimento vicino all’Isola dei Serpenti venerdì scorso.

epa10024365 Locals clean debris after rockets hit the professional lyceum of railway transport in the small city of Lyubotyn located in the area of Kharkiv, Ukraine, 20 June 2022. According to local witnesses no one was killed or injured. Russian troops on 24 February entered Ukrainian territory, starting a conflict that has provoked destruction and a humanitarian crisis. According to the UNHCR on 16 June more than five million Ukrainians have been displaced by the war and a further seven million people have been displaced internally within Ukraine since the start of the conflict. EPA/SERGEY KOZLOV

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.