Quello che succede nella politica italiana è il frutto di politici incapaci che non sanno né governare né lavorare, una banda di lestofanti nullafacenti solo in grado di rubare nascondendosi dietro a ragioni inesistenti per continuare a fare i loro porci comodi alle spalle degli italiani, sperando di continuare a prenderli per i fondelli, ma fino a quando? Dov’è il popolo, ci si chiede… Il popolo? Beh, il popolo è in vacanza. Forse gli italiani sono veramente stufi di tutti questi politici incapaci e disonesti e hanno ragione, ma qualcuno deve pur mandare avanti questo paese, o sarebbe meglio trasferirsi da qualche altra parte? I problemi sono tanti e tutti irrisolti; per adesso c’è poco da fare: o si risolvono o sarà la catastrofe per tutti. Ma chi può risolverli? non certo questa classe politica, che gira e rigira è sempre la stessa merda, anche se malamente rimestata adesso puzza ancora di più. Ovunque vi guardiate intorno, c’è solo odore di imbrogli: le banche imbrogliano, i giudici imbrogliano, i governi imbrogliano e il popolo sopporta tutto, allora vuol dire che anche il popolo imbroglia. Ma se il popolo imbroglia se stesso, che popolo è? Non credo più nella politica, non credo più negli uomini che la fanno e non credo più nella giustizia, perché mi sono convinto che la giustizia, come tutte le cose amministrate dagli uomini, sia una cosa comprabile. Chi ha comprato i 5 stelle? chi ha comprato la Meloni o Salvini o Letta e perfino Berlusconi? Italiani popolo di venduti, popolo di corrotti, popolo di incapaci di avere dei politici decenti, non dico di livello, ma decenti. Guardando indietro o avanti non c’è nulla di fatto o che si farà che non sia dettato da convenienze o interessi: a furia di accettare ogni cosa ci siamo ridotti a quello che siamo, un popolo di cretini che ascoltano altri cretini e fanno solo cretinate. Già, siamo in piena campagna elettorale e si cominciano a sentire le prime cazzate. Non date retta a questa gente, fatevene una ragione. Partiti, partitini, partitoni, tutti uguali. Solo alle loro tasche pensano, e vengono a frugare nelle nostre, dunque cosa pensate di fare? Credo che quest’autunno non porterà nulla di buono. Intanto buone vacanze comunque, anche se credo che saranno le ultime… Mamma mia, come sono pessimista. Oppure andiamo in vacanza e restiamoci, smettiamo di pagare tasse e balzelli vari… Cosa farebbe la politica se succedesse davvero? Ci rivediamo a settembre? FORSE.

Marcello Valentino

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.