Il pilota di Medesano andrà alla caccia della prima vittoria stagionale, reduce da due secondi posti, per rilanciare le sue ambizioni per il titolo e quelle di Collecchio Corse.

Felino (PR), 12 Luglio 2022 – Sarà un Rally del Casentino decisamente delicato per Fabio Oppici, pronto ad affrontare un appuntamento chiave per il destino dell’International Rally Cup.

Archiviate le due tappe del Maremma e del Taro infatti la posta in palio andrà rapidamente ad alzarsi per i prossimi impegni a calendario, a partire dal round di Bibbiena che vedrà salire il coefficiente a quota 1,25, antipasto del successivo e conclusivo Rally Città di Bassano che porterà l’asticella a 1,5, garantendo un finale di stagione che potrà regalare veri colpi di scena.

Un’occasione significativa per il portacolori di Collecchio Corse che, dopo aver chiuso con un buon secondo posto di classe N2 i primi due atti targati IRC, sarà costretto a gettare il cuore oltre l’ostacolo, andando alla ricerca di un successo che riaprirebbe la partita nella serie.

Scorrendo infatti la classifica provvisoria del Trofeo 2 Ruote Motrici Sport il pilota di Medesano figura attualmente al secondo posto, accusando un ritardo di cinquantadue lunghezze.

Sarà un Casentino decisamente importante per noi” – racconta Oppici – “perchè è vero che abbiamo portato a casa due secondi posti, di certo non da buttare, ma se vogliamo contrastare l’attuale leader del trofeo, Christian Buccino, dobbiamo riuscire a mettergli le ruote davanti qui. Vincendo potremmo pensare, grazie al coefficiente maggiorato, anche al sorpasso in classifica e sarebbe molto importante perchè l’ultima gara, il Città di Bassano, si corre a casa sua. Siamo a metà del campionato e da ora si inizia a fare sul serio. Siamo pronti a giocarci questa sfida.”

Un testa a testa che vedrà Oppici, affiancato dall’inseparabile Davide Pisati sulla Peugeot 106 Rallye di gruppo N, partire svantaggiato in terra di Toscana, essendo qui all’esordio assoluto.

A parte noi ed un paio di nostri avversari tutti gli altri hanno già corso qui” – sottolinea Oppici – “e questo, di certo, non ci aiuterà. In ogni caso dobbiamo spingere al massimo perchè l’unico risultato utile che abbiamo, per riaprire il campionato, è vincere qui. Costi quel che costi.”

Una sola giornata di gara effettiva, quella di Sabato 16 Luglio, articolata su sette prove speciali da affrontare, per un totale di quasi centocinque chilometri da giocarsi con il cronometro.

Una prima tornata, in tarda mattinata, vedrà protagoniste “Corezzo” (14,70 km), “Rosina” (7,48 km) e “Crocina” (22,88 km), dandosi poi appuntamento a metà pomeriggio per le ripetizioni di “Corezzo” e “Rosina”, concludendo in serata con un terzo giro a “Corezzo” e con “Crocina”.

Il percorso dovrebbe essere molto tecnico” – conclude Oppici – “e svilupparsi su strade belle, soprattutto storiche per il Casentino. Qui si è fatta la storia del rally e sarà un piacere poter percorrere queste strade. Il livello della sfida è altissimo anche perchè il nostro trofeo racchiude un sacco di classi quindi svariate tipologie di vetture, più o meno recenti. Abbiamo avversari veramente veloci. Spero di ringraziare tutti i nostri partners, Sabato sera, con una bella vittoria.”

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.