Sulla scogliera di Sestri Levante esempio di architettura razionalista progettata tra il 1938 e il 1940 dall’architetto Carlo Daneri su ‘linguaggio’ di Le Corbusier

 

La villa, sulla punta estrema della penisola di Sestri Levante, tra Portofino e le Cinque Terre, che ha ospitato i più grandi nomi del design e dell’architettura, Portofino, 26 Luglio 2022. ANSA/UFFICIO STAMPA

 

E’ in vendita la villa, progettata tra il 1938 e il 1940 dall’architetto Carlo Daneri su ‘linguaggio’ di Le Corbusier, che si trova sulla punta estrema della scogliera della penisola di Sestri Levante. E’ un raro esempio di architettura razionalista ed è stata riconosciuta Monumento nazionale di architettura moderna dal ministero della Cultura in quanto “testimonianza imprescindibile per l’architettura italiana del Novecento”.

Il luogo dove è stata edificata avrebbe ispirato la ‘Sirenetta’ di Christian Andersen.

 

 

L’immobile, circondato da un parco di oltre due ettari, è stato definito da Giò Ponti: “Una dimora, intesa non come alloggiamento, ma come teatro per le azioni umane di vita e di pensiero, di opera e di contemplazione”. La villa è appartenuta ad un editore italiano. Completamente restaurata, anche negli arredi progettati dal Daneri, la dimora è stata riportata al suo originale valore architettonico ed è affidata in esclusiva alla Lionard Luxury Real Estate Spa, società con sede a Firenze, che non ha reso noto il prezzo di vendita.

Un suggestivo sentiero nel bosco e una scalinata portano alla spiaggia privata con accesso esclusivo al mare. Dotata di una piscina con solarium e un ampio parcheggio, la villa dispone di 1.100 mq di interni che comprendono l’edificio principale e due indipendenti dépendance. La dimora si sviluppa su tre piani con nove camere da letto e sei bagni

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.