FESTIVAL DI RESISTENZA 2022

Teatro per la Memoria

Dal 7 al 25 luglio 2022 a Casa Cervi – Gattatico (Reggio Emilia)

 

 

Inaugura a Casa Cervi giovedì 7 luglio la 21^ edizione del Festival di Resistenza con la mostra fotografica di Anna Campanini, i saluti istituzionali e il primo spettacolo in concorso “Questa è la mia vita” di L.O.F.T./Progetti&Teatro ma anche performance teatrali prima degli spettacoli e il dopofestival con le conversazioni con il pubblico e gli artisti e le degustazioni

 

 

 

GATTATICO (Reggio Emilia) – Inaugura negli spazi esterni di Casa Cervi giovedì 7 luglio, nel giorno del 62° Anniversario del Morti di Reggio Emilia del 7 luglio 1960, la 21^ edizione del Festival di Resistenza, rassegna di teatro civile contemporaneo, ideata e promossa da Istituto Alcide Cervi insieme a Boorea Emilia Ovest, con il sostegno di Proges e Conad, con i patrocini di Regione Emilia-Romagna, Provincia di Reggio Emilia, Provincia di Parma, Comune di Parma, Comune di Reggio Emilia, Restate, Comune di Campegine e Comune di Gattatico, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Ermo Colle, Arci.

Ad aprire il Festival, alle ore 19.00, alla Sala Genoeffa Cocconi, sarà l’inaugurazione della mostra fotografica dell’artista parmigiana Anna Campanini “Materia Prima” fotografie di scena, viaggiando fra i teatri” organizzata in collaborazione con il Comune di Gattatico e aperta al pubblico sino al 31 luglio.

Dopo i saluti istituzionali di Albertina Soliani, presidente dell’Istituto Alcide Cervi, delle Istituzioni e di Silvano Franchi, fratello di Ovidio Franchi, alle ore 21.30 si entrerà nel vivo del Festival con il primo spettacolo in concorso: Questa è la mia vita” di L.O.F.T. /Progetti&Teatro, tratto dal libro “Gentilissimo sig. dottore questa è la mia vita” di Adalgisa Conti, nell’adattamento drammaturgico di Carlo Ferrari e Sandra Soncini, con Sandra Soncini, regia Carlo Ferrari.

 

 

Seguendo il percorso autobiografico di Adalgisa Conti, ricostruito attraverso le lettere recuperate dalla sua cartella clinica, lo spettacolo si sviluppa come un viaggio in una memoria individuale, dove il teatro diventa strumento di denuncia e di lotta contro quelle istituzioni che segregano e contro la violenza del sociale sulle donne.

Al termine dello spettacolo, nella sezione “Degustando il Teatro. Voci autorevoli incontrano le Compagnie”, si svolgerà l’incontro con la Compagnia a cura di Roberta Gandolfi, docente di Storia del Teatro Contemporaneo dell’Università di Parma.

L’incontro sarà allietato dalla degustazione dei prodotti dell’Azienda Caseificio Agricolo “Milanello Terre di Canossa” di Campegine (Re).

La serata sarà introdotte da “Il Punto Critico” una performance di ‘benvenuto’ a tutte gli spettacoli in concorso con il coinvolgimento di un gruppo di giovani, guidati dai registi Maurizio Bercini e Mariangela Dosi.

In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al chiuso presso la Sala Teatro Polivalente di Praticello di Gattatico (Reggio Emilia).

 

INFORMAZIONI

Ingresso a offerta libera. Prenotazione consigliata ai numeri 0522-678356 o Tel/WhatsApp 333-3276881 e su EventBrite: https://bit.ly/3nBnigV

Durante le serate di spettacolo Casa Cervi rimane aperta ai visitatori.

In tutte le sere del Festival dalle ore 19.00 è previsto il servizio bar e cucina a cura del Gruppo di Ristorazione “Il Fosso” – Pro Loco di Gattatico (Re). È possibile prenotare ai numeri sopra citati.

 

Casa Cervi, Via Fratelli Cervi 9, Gattatico (Reggio Emilia)

Telefono: 0522 678356 – info@istitutocervi.it

www.istitutocervi.it – festival.istitutocervi.it

FB @festivalteatralediresistenza @museocervi @istitutocervi

Ig @istitutocervi

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.