Si ricorda così l’iniziativa del 25 luglio 1943 quando la famiglia Cervi per festeggiare la caduta di Mussolini offrì a tutta la popolazione di Campegine un piatto di pasta

 

A Casa Cervi, come ogni anno, torna la storica Pastasciutta Antifascista, la celebre Festa celebrata all’aperto nel Parco “ai Campirossi” e nata grazie alla Famiglia Cervi, che il 25 luglio 1943 festeggiò la destituzione e l’arresto di Benito Mussolini offrendo la pastasciutta a tutti i presenti nella piazza della vicina Campegine. I cancelli si aprono alle ore 19, mentre dalle 20 verrà distribuita la pastasciutta gratis a tutti i presenti. Nel menù saranno disponibili, come sempre, gnocco fritto e salumi e altri piatti locali. Durante tutta la serata il nuovoMuseo di Casa Cervi, inaugurato il 28 dicembre scorso, sarà visitabile gratuitamente. L’ingresso alla serata è libero, non occorre prenotazione. Sono oltre 200 le Pastasciutte Antifasciste organizzate in Italia e nel mondo registrate nell’elenco ufficiale di Casa Cervi: un numero record che conferma l’importanza e la fama della ricorrenza in tutto il Paese.Dopo i saluti istituzionali si terrà la premiazione del Festival di Resistenza – Teatro per la Memoria, in programma dal 7 al 25 luglio nell’aia di Casa Cervi, con la consegna del primo e del secondo premio “Museo Cervi – Teatro per la Memoria”e del premio “Gigi Dall’Aglio” della Giuria Under 30. Il Festival, giunto alla sua XXI edizione, è organizzato dall’Istituto Alcide Cervi insieme a Boorea Emilia Ovest.

A seguire, verso le ore 21,45, in scena con uno spettacolo l’attore Valerio Aprea, noto per film e serie tv come Boris e per i suoi recenti monologhi nel programma di LA7 Propaganda Live. La serata continua con Aemilia. Appunti di viaggio, uno spettacolo di musica, poesia e narrazione del collettivo VocinQuArteT, prodotto da VocinArte. A fine serata, il consueto Dj Set Resistente, a cura del dee-jay Mark Bee.

OLTRE 200 PASTASCIUTTE IN ITALIA E NON SOLO – Non solo a Casa Cervi: ormai da molti anni la Pastasciutta Antifascista viene celebrata in varie sedi in tutto il Paese e anche all’estero. Sono oltre 200 gli organizzatori che si sono iscritti alla Rete delle Pastasciutte, l’elenco ufficiale redatto dall’Istituto Alcide Cervi: un numero record, mai registrato prima. Dal Friuli alla Sicilia, dal Piemonte alla Sardegna, ma anche all’estero: in Lussemburgo, in Danimarca, in Germania, negli Stati Uniti e in Repubblica Dominicana si ripeterà la storica Festa “inventata” dai Cervi. L’elenco completo è disponibile su www.istitutocervi.it. 

Per informazioni e programma è possibile visitare il sito www.istitutocervi.it; è possibile mandare contributi foto e video taggando le pagine Facebook e Instagram dell’Istituto e utilizzando l’hashtag #pastaliberatutti. Tra coloro che condivideranno le storie con momenti della Pastasciutta a Casa Cervi verranno estratti a sorte due profili, che riceveranno in omaggio la nuova maglietta ufficiale di Casa Cervi.

fonte www.famigliacristiana.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.