‘Non c’è nulla di cui parlare con l’Occidente’

 

epa10058509 Russian Foreign Minister Sergey Lavrov (L) talks with Mexican Foreign Affairs Secretary Marcelo Ebrard (R) before the start of the opening session of the G20 Foreign Ministers’ Meeting in Nusa Dua, Bali, Indonesia, 08 July 2022. Bali hosts the two-day G20 Foreign Ministers Meeting from 07 to 08 July 2022. EPA/DITA ALANGKARA / POOL

 

ROMA, 08 LUG – Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha lasciato in anticipo la riunione a Bali del G20 delle principali economie dopo aver detto ai suoi omologhi che l’invasione russa dell’Ucraina non è responsabile di una crisi globale alimentare e che le sanzioni progettate per isolare la Russia equivalevano a una dichiarazione di guerra.

Lo riporta il Guardian.

“Se l’Occidente non vuole che si svolgano colloqui, ma desidera che l’Ucraina sconfigga la Russia sul campo di battaglia, poiché sono state espresse entrambe le opinioni, allora, forse, non c’è nulla di cui parlare con l’Occidente”, ha detto il capo della diplomazia russa. (ANSA).

 

         

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Lascia una Replica

        Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.