Via Emilia roadtrip“: le eccellenze della “Via Emilia” sotto gli occhi di milioni di lettori del quotidiano online Usa Today 10best.com
Martedì 12 luglio il prestigioso quotidiano di travel online Usa Today10 best.com (5 milioni di visitatori unici al mese) ha dedicato un servizio alla “via Emilia” con i suoi prodotti identitari, Food Valley, Motor Valley e simboli della cultura italiana – L’articolo “Via Emilia roadtrip” a firma della giornalista americana Sarah Maiellano, è un itinerario realizzato ad aprile durante un educational di APT Servizi Emilia-Romagna – Si parte dal Castello di Rivalta, nel piacentino, per attraversare stabilimenti di produzione del Parmigiano Reggiano, aziende vinicole e acetaie, ristoranti stellati della Food Valley e Motor Valley italiana, fino a Rimini, custode del patrimonio artistico del Maestro Federico Fellini
“Via Emilia roadtrip” è il titolo dell’articolo che l’autorevole quotidiano di travel online Usa Today10 best.com (conta 5 milioni di visitatori unici al mese) ha dedicato martedì 12 luglio alla Via Emilia, con le sue eccellenze enogastronomiche e artistiche – da Piacenza a Rimini (Enjoy an indulgent trip across Italy’s Food Valley with this guide to Emilia-Romagna).

La mini guida – a firma della giornalista americana Sarah Maiellano – suggerisce ai lettori statunitensi del web i principali prodotti della Food Valley italiana lungo questa strada millenaria che collega la Regione da nord a sud e che la freelance ha attraversato in auto nel mese di aprile, grazie a un educational organizzato da APT Servizi Emilia-Romagna in collaborazione con Bologna Welcome, Food Valley Travel & Leisure, Modenatur, e Yep Tour Event.

La cucina tipica è stata il fil rouge del servizio, che ha permesso alla giornalista di incontrare persone e scoprire storie, architettura e cultura locali. Come afferma la stessa Maiellano, “Da qui (la Via Emilia n.d.r.) provengono alcuni dei cibi più amati al mondo: Prosciutto di Parma, Parmigiano Reggiano, Aceto Balsamico Tradizionale, Lambrusco, tortellini e decine di altri cibi tipici. Complessivamente, 44 prodotti dell’Emilia-Romagna hanno ottenuto lo status di protezione“.

 

 

Uno status – quello di 44 certificazioni Dop e Igp – che fa della Regione la regina indiscussa a livello europeo.
Partendo da Piacenza con il sontuoso Castello di Rivalta (https://www.castellodirivalta.it/), con l’ospitalità di pregio del territorio e l’antica “Locanda del Falco”, il roadtrip attraversa Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020+21 e Città Creativa dell’Enogastronomia, con il suo inimitabile Prosciutto di Parma dop, gli stabilimenti di produzione del Parmigiano Reggiano del Consorzio Vacche Rosse, aziende vinicole e acetaie, ristoranti stellati, come il Cà Matilde (RE) dello chef Andrea Incerti Vezzani, e Casa Artusi a Forlimpopoli (FC), centro di cultura gastronomica con ristorante e scuola di cucina (https://www.casartusi.it/it/).
Il viaggio passa anche per la Motor Valley italiana, andando a scoprire anche qui le eccellenze enogastronomiche locali, come il ristorante “Cavallino” gestito da Massimo Bottura, ambasciatore della cucina emiliano romagnola ne mondo, all’interno del Museo Ferrari di Maranello (Mo) (https://www.ferrari.com/it-IT/museums/ferrari-maranello), facendo anche tappa all’Autodromo di Modena (http://www.autodromodimodena.it/).
Il servizio si conclude dove la Via Emilia nasce, a Rimini, di cui la giornalista cattura l’atmosfera della “Dolce Vita” felliniana in tre diverse location: il murales “Amarcord” lungo uno dei canali della città, il museo diffuso “Fellini Museum” (https://www.fellinimuseum.it/), uno dei luoghi più evocativi e rappresentativi del cinema e del genio di Federico Fellini, e il Grand Hotel, dove il Maestro ha soggiornato spesso e girato il film “Amarcord”.
Il quotidiano online USA TODAY – 10 best.com si occupa di viaggi, enogastronomia, arte e cultura e propone ai lettori le principali attrazioni enogastronomiche e culturali delle migliori destinazioni del mondo.
In Nordamerica, l’interesse per l’Emilia Romagna è cresciuto negli ultimi anni, nonostante la pandemia. Le eccellenze regionali (enogastronomia, cultura, città d’arte, Motor Valley e slow tourism) sono tra i principali interessi dei viaggiatori USA.
Inoltre, l’interesse si è moltiplicato anche a seguito della fortunatissima serie TV CNN Searching for Italy (1,62 milioni di telespettatori) con l’attore Stanley Tucci, che ha dedicato la terza puntata a Bologna e all’Emilia Romagna.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.