‘Processi ai terroristi bloccati? Ci stiamo lavorando’

 

 

Le famiglie delle vittime dell’11 settembre avranno giustizia.

Lo ha assicurato Joe Biden rispondendo ad una domanda dei giornalisti al seguito sul fatto che i processi alle menti degli attentati sono ancora bloccati a Guantanamo.

“Ci stiamo lavorando”, ha detto il presidente americano.

“A 21 anni di distanza teniamo vivo il ricordo delle vite preziose che ci sono state rubate a Ground Zero, Shanksville e al Pentagono. Jill e io siamo vicini alle famiglie che hanno perso i loro amati e stanno ancora soffrendo. Non dimenticheremo mai”, ha scritto su Twitter Biden in occasione del 21/esimo anniversario degli attacchi dell’11 settembre.

Il presidente sarà alle commemorazioni degli attentati al Pentagono, dove attorno si terrà un minuto di silenzio alle 9.37, l’ora dello schianto del Boeing 757 dell’American Airlines. Nell’impatto morirono tutti i 64 passeggeri dell’aereo, inclusi i terroristi, e 125 persone che si trovavano nel palazzo del dipartimento della Difesa.

Un minuto di silenzio si è tenuto al memoriale di Ground Zero a New York per commemorare il momento in cui il primo aereo sequestrato dai terroristi di Al Qaida si è schiantato sulla torre nord.

     

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Lascia una Replica

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.