Con Reagan cavalcò a Windsor, a Biden ricordava la madre

 

(di Benedetta Guerrera) (ANSA) – WASHINGTON – Ha cavalcato con Reagan, bevuto Martini con George W.Bush e preso il tè con Donald Trump. Elisabetta II ha incontrato 14 presidente americani durante il suo lunghissimo regno e lasciato il segno in ognuno di loro.

Da Harry Truman a Joe Biden, la defunta sovrana ha incontrato tutti gli uomini che sono entrati alla Casa Bianca durante i suoi 70 anni da regina tranne uno: Lyndon B Johnson, che si è trasferito nello Studio Ovale dopo l’assassinio di John Kennedy. La sua prima visita negli Stati Uniti risale al 1951 da giovane principessa, quando salutò la folla dal sedile posteriore di una decappottabile, con un Harry Truman visibilmente felice al suo fianco. “Gli uomini liberi ovunque guardano agli Stati Uniti con affetto e con speranza”, disse in quell’occasione. Da regina ha accolto i Kennedy a Buckingham Palace per una cena sontuosa e ha ballato indossando un abito giallo e una tiara scintillante con Gerald Ford a una cena di stato nel luglio 1976, nel bicentenario dell’indipendenza americana.

Nel 1982, lei e Ronald Reagan andarono a cavallo assieme vicino al castello di Windsor. Il presidente le restituì il favore l’anno successivo, offrendole tacos e guacamole nel suo ranch in California. George Bush senior nel 1991 portò Elisabetta ad una partita di baseball a Baltimora, dove strinse la mano a tutti i giocatori.

Secondo quanto si raccontò all’epoca, la regina declinò educatamente gli hot-dog serviti a un ricevimento pre-partita, ma non disegnò il martini. A proposito di cibo, in una lettera scritta a mano del 1960, conservata presso gli archivi nazionali americani la regina fornì ad Eisenhower la sua ricetta per gli scones, dolci tipici inglesi, che il generale aveva gustato a Balmoral all’ora del tè.

In anni più recenti, la regina ha preso il tè con Donald Trump e Melania a Windsor nel 2018. “Mia madre è morta qualche tempo fa ed era una grande fan della regina”,disse all’epoca il tycoon confessando di aver pensato alla madre durante tutto l’incontro. Barack Obama confessò che Elisabetta II gli ricordava la nonna.

Dell’incontro con i reali a Buckingham Palace nel 2009, più di tutti colpì il gesto di Michelle che mise brevemente un braccio attorno alla regina e la sovrana che, nella sorpresa generale, fece lo stesso. Anche per Joe Biden la sovrana era una figura ‘familiare’. “Non credo si offenderà se le dico che mi ha fatto pensare a mia madre, il suo sguardo, la sua generosità”, disse dopo l’incontro a giugno del 2021, a margine del G7 nel Regno Unito, l’ultima volta che il presidente americano ha visto Elisabetta. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.