A Mattarella: ‘Concordia e serenità per l’Italia’

 

 

Il Papa è in volo per il Kazakistan.

L’Airbus A330 di ITA Airways, intitolato a Marco Pantani, è decollato alle 7.36 dall’aeroporto di Fiumicino.

L’arrivo all’aeroporto internazionale di Nursultan Nazarbayev è previsto per le 17.45 ora locale. Concluso il viaggio di tre giorni in Kazakistan, Francesco rientrerà quindi a Roma (aeroporto di Fiumicino) giovedì sera poco dopo le 20.

“Nel momento in cui mi accingo a lasciare il suolo d’Italia per compiere un viaggio apostolico in Kazakhstan per prendere parte al Congresso dei Leader delle religioni mondiali e incontrare la popolazione e la comunità cattolica, desidero rivolgere a Lei signor Presidente e a tutti gli italiani il mio cordiale saluto, che accompagno con auspici di serenità e di concordia, unito alla preghiera a Dio per il bene e il progresso di tutta la Nazione”. Lo afferma papa Francesco nel telegramma di saluto inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella al momento della partenza per il Kazakhstan.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.