Incontri con la musica 

Giovedì 20 ottobre e giovedì 10 novembre, alle ore 18, due lezioni-concerto  per intraprendere un viaggio alla scoperta della bellezza e dell'universalità del linguaggio musicale 


Incontri con la musica è il titolo del nuovo progetto di divulgazione musicale promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma – Casa della Musica in collaborazione con Accademia Filarmonica di Parma aps, a cura di Lucia Consigli, Enrico Contini e Pierluigi Puglisi.

Un nuovo progetto caratterizzato da un ciclo di due lezioni-concerto – giovedì 20 ottobre giovedì 10 novembre – che hanno l’obiettivo di fornire ad un pubblico ampio e diversificato gli strumenti per una maggiore conoscenza e comprensione di capolavori musicali frutto di un incontro fecondo e originale di culture diverse. Sarà un viaggio esplorativo che avrà lo scopo di comunicare l’universalità e la bellezza del linguaggio musicale, un’esperienza di ascolto e di dialogo anche intergenerazionale che coinvolgerà giovani talentuosi musicisti parmensi, un racconto musicale che può dirci molto di noi, degli altri, del mondo e che sarà accompagnato da una presentazione dei brani a cura dei musicisti stessi.

Lo Spartito del mondo: suggestioni musicali dalle culture dei popoli è il titolo del primo incontro che si terrà presso la Sala dei Concerti giovedì 20 ottobre alle ore 18.

Il titolo trae spunto dal libro di Giovanni Bietti “Lo spartito del mondo” che propone una rilettura multiculturale di tutti i generi musicali. In questa prospettiva il ruolo della musica popolare ed etnica assume particolare rilievo. Essa, infatti, è stata da sempre una linfa preziosa dalla quale la musica classica colta ha tratto ispirazione a piene mani assimilando e fondendo in più di un’occasione generi e stili diversi.

Il programma propone l’interpretazione di alcune delle composizioni più significative di Claude Debussy, Eric Satie accanto ad alcuni brani del repertorio di Simon & Garfunkel, Edith Piaf, Maria Farantouri, Mikis Théodorakis, Amalia Rodrigues, Violeta Parra, Joan Baez, Ennio Morricone, Lucio Dalla; brani che confermano la volontà di dialogare con le culture e con la storia dei popoli.

Lucia Consigli – Voce

Enrico Contini – Violoncello

Francesco Melani – Pianoforte/arrangiamento brani

Luca Valerio – Chitarra/arrangiamento brani

La rassegna proseguirà giovedì 10 novembre, alle ore 18, con L’Incanto della natura nella musica

Il rapporto uomo-natura è contrassegnato da armonia e disarmonia, da contemplazione e distruzione. Da sempre è stato un rapporto difficile e la situazione ambientale di questi ultimi decenni lo testimonia abbondantemente. Tuttavia nella musica, anche se non sono mancate espressioni di un rapporto controverso, la natura ha sempre suscitato nell’animo dei vari musicisti sentimenti di bellezza, d’incanto e di stupore. Il programma propone un repertorio attraverso i secoli, dove la contemplazione della natura è protagonista. Musiche di E. Grieg, R. Schumann, C. Saint Saёns, J. Ibert, K. Weill, A.C. Jobim, A. Piazzolla e la composizione Springtime del giovane compositore parmense Luca Tiberini.

Lucia Consigli – Voce

Elena Rosselli – Voce

Enrico Contini – Violoncello

Pierluigi Puglisi – Pianoforte

Giulia Pomarelli – Pianoforte/Arrangiamento brani

Benedetta Rositano – Percussioni

Luca Tiberini – Composizione e arrangiamento brani

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Per informazioni:

Casa della Musica, 0521 031170 – infopoint@lacasadellamusica.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *