Oggi in tutte le librerie e online su Amazon sarà disponibile il libro di ricette della chef Isa Mazzocchi, che si chiamerà proprio come lei: ISA.

 

 

La cucina di Isa Mazzocchi è una cucina semplice, espressa, figlia della tradizione che le hanno tramandato i suoi genitori con la loro osteria, ma arricchita dalle sue esperienze personali, una su tutte il profondo rapporto con lo chef Georges Cogny, che ha ispirato numerose sue ricette. Il suo ristorante La Palta è, quindi, un insieme di tutti questi elementi, che Isa ha voluto mostrare nel suo primo libro di ricette personale. Ricette che raccontano un passato ribelle, da ragazza di provincia alle prime armi, un presente faticoso, ma pieno di soddisfazioni, e un futuro ancora da costruire, ma già con qualche idea in mente.
Le fotografie sono a cura di Fausto Mazza, fotografo piacentino curioso, eclettico, difficile da confinare in una definizione. Nel suo laboratorio si sperimentano linguaggi e si ricercano soluzioni per raccontare una storia con le immagini.

Titolo: ISA
Autore: Isa Mazzocchi
Pagine: 128
Prezzo di copertina: 24,00 euro
Il libro è in vendita in libreria e sui principali siti di vendita online.

 

Millefoglie di bolliti con salse e mostarde
Ricetta tratta dal libro

Quando al ristorante passa il carrello con il bollito, la sala viene invasa da un profumo che ricorda quello delle case di una volta, di famiglie che stavano attente alla buona cucina. Servendoli a strati, il gioco diventa quello di mangiarli o tutti insieme, oppure di sezionarli strato per strato e assaggiarne uno alla volta.
Solitamente questo piatto viene servito con mostarda fatta in casa, caco sottaceto, salsa di pomodori brusca, maionese al Gutturnio e salsa verde al prezzemolo.

Per prima cosa disossate il cappone, arrotolatelo su sé stesso, avvolgetelo in un canovaccio, e legatelo come se fosse un salame. Cuocete la lingua con i guancialini, partendo da acqua tiepida e salata con sedano, carota, cipolla con la buccia, steli di prezzemolo e 1 spicchio d’aglio in camicia.
Quando l’acqua inizia a bollire, abbassate il fuoco, coprite e lasciate cuocere per almeno un’ora.
A fine cottura eliminate la pelle della lingua e fate raffreddare.
Nel frattempo preparate il ripieno del cappone, inserendo tutti gli ingredienti in un cutter, aggiustate di sale, e, una volta pronto, avvolgete il ripieno in un foglio di carta forno e cuocetelo a vapore per 30 minuti; poi lasciate raffreddare. Poi preparate il brodo con le restanti parti di sedano, carota, cipolla con la buccia, 1 spicchio d’aglio e qualche stelo di prezzemolo. Partite da acqua fredda e immergete la paletta di manzo e il cappone. Cuocete per un paio di ore e, una volta cotti, fate raffreddare. Cuocete il cotechino in acqua con le foglie di alloro per almeno due ore, e poi fatelo raffreddare. Cuocete la testina di vitello in acqua tiepida salata con sedano, carota e cipolla pulita per un’ora e mezza, e poi fatela raffreddare.
Tagliate tutte le carni con l’aiuto di un’affettatrice e, con un coppapasta del diametro di 7 cm, tagliate dei cerchi e sovrapponeteli in questa sequenza: lingua, testina, paletta, ripeno, cappone, ripieno, guancia, ripetendo l’operazione per 2 volte.
Chiudete le millefoglie sottovuoto e lasciate riposare in frigorifero per 24 ore.
Al momento del servizio, rigeneratele in forno a vapore per 20 minuti e servitele fumanti con fior di sale di Cervia, olio extravergine e dei contorni a piacere per il bollito.

Ingredienti per 8 persone
1 kg di paletta di manzo
1 kg di lingua di bue
1 kg di cotechino vaniglia di Saronni
1 cappone
1 kg di testina di vitello
1 kg di guancialini di maiale
500 g di carote pulite
3 cipolle
200 g di sedano
200 g di steli di prezzemolo
4 spicchi d’aglio in camicia
foglie di alloro
sale grosso

Per il ripieno del cappone
500 g di pangrattato
200 g di Grana Padano
1 fegatino di cappone
2 uova
50 g di prezzemolo pulito e lavato
1 spicchio d’aglio
100 g di mortadella
1 carota
1 costa di sedano

Per l’impiattamento
fior di sale di Cervia
olio extravergine di oliva
contorni a piacere per il bollito

 

L’AUTRICE
Isa Mazzocchi, classe 1968, frequenta la Scuola Alberghiera Magnaghi di Salsomaggiore Maggiore Terme e lavora per due anni a fianco dello chef Georges Cogny. Nel 1989 prende in gestione la storica trattoria gestita dai genitori, insieme a sua sorella Monica, dando vita al ristorante La Palta, a cui si unirà nel 2000 Roberto, il marito di Isa.
Nel corso della sua carriera non smette mai di mettersi alla prova, facendo numerose esperienze formative presso le cucine di diversi chef prestigiosi. Nel 2004 viene nominata chef emergente dell’Emilia Romagna,
nel 2011 riceve la stella Michelin, e nel 2021 vince il Premio Michelin Chef Donna 2021 by Veuve Clicquot. ISA è il suo primo libro edito da Trenta Editore.

TRENTA EDITORE nasce nel 2004 con uno scopo ben preciso: diffondere la cultura del cibo con emozione e passione, attraverso una proposta editoriale innovativa e creativa. Non a caso il primo libro edito, Gli Chef del Vino, raccontava per la prima volta l’ingresso dell’alta ristorazione nelle aziende vinicole italiane: il successo è stato immediato. Da allora il catalogo della casa editrice si è ampliato di collana
in collana fino a diventare un vero e proprio hub di cultura del cibo in ogni sua forma.
Fondatore e amministratore di Trenta Editore è BARBARA CARBONE, giornalista professionista e autrice, prima ancora di questa esperienza diretta nel campo editoriale, di molti libri di cucina. Orgogliosa delle sue origini napoletane, è da sempre una grande appassionata di cucina e di vini da ogni parte del mondo perché “la buona tavola fa incontrare persone, suscita emozioni e stimola nuove idee.”

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *