Oltre 30 appuntamenti nel mese di dicembre per chiudere l’anno.

Flipping book di tutti gli appuntamenti è pubblicato all’indirizzo: https://flippingbooks.comune.parma.it/libri/libro-lab-aperto-inverno/

 

 

Sono oltre 30 le proposte del programma del Laboratorio Aperto del Complesso di San Paolo, nel cuore del centro storico di Parma, in Vicolo delle Asse 5, per il mese di dicembre. Un corpus di eventi – quelli previsti per il prossimo mese – cresciuto intorno a sei progetti inizialmente selezionati nell’ambito di un nuovo avviso pubblico indetto dal Comune di Parma. Il fil rouge del Laboratorio Aperto di Parma è il cibo, inteso come elemento identitario e come trait d’union tra il nostro passato, per storia e tradizioni, e il futuro.

L’inverno, come scriveva la poetessa inglese Edith Sitwell, è la stagione del conforto e del buon cibo e del tocco di una mano amica. Il Complesso del San Paolo sarà aperto al pubblico, alla città con questo spirito ogni giorno del prossimo mese: storie condivise, saperi della cucina nostra e di luoghi lontani, momenti per stare e pensare insieme, per attraversare le Feste, il Natale e la stagione dove diventare casa e sedersi intorno ad una tavola diventa più facile.

Questa mattina nel Complesso del San Paolo la presentazione ufficiale del programma alla presenza di Marco Bosi, Assessore a Città Creativa Unesco: “Venerdì 2 ripartiamo al Laboratorio Aperto, con un mese di attività che ci accompagneranno fino a Natale. In questo luogo si sta costruendo una cultura del cibo attraverso la presentazione di libri, laboratori per famiglie, bambini e grandi – ha aperto così la presentazione del calendario Bosi – Gli appuntamenti vanno velocemente sold out sinonimo di grande affezione e apprezzamento per l’identità che si sta creando in questo luogo”.

Largo quindi alla prosecuzione del progetto che unisce letteratura e gastronomia, “Una certa idea di cibo”, ideato da Elisa Bertinelli e Francesca Laureri che porteranno a Parma scrittrici gastronomiche del calibro di Lydia Capasso e Giulia Scarpaleggia, l’illustratore Gianluca Biscalchin e proseguiranno il bookclub con un appuntamento dedicato al libro Julie e Julia di Julia Powell, recentemente scomparso, da cui fu tratto l’omonimo film di Nora Ephron (4, 13 e 15 dicembre).

Negli spazi della Sala Show Cooking, ancora ospitata negli spazi dell’ex provincia in Piazzale della Pace, si alterneranno Paolo Tegoni, con la rassegna “Onorevoli insaccati” dedicata all’arte norcina padana e alle sue produzioni più eccellenti (6, 13 e 19 dicembre alle 18.30); Giorgio Maria Zinno con “Il sapore del Natale a Parma” per un approfondimento sulle consuetudini gastronomiche cittadine del periodo di festa (3, 10, 15, 17 e 22 dicembre) e la troupe di QuBìtv con due giornate dal titolo “Natale senza glutine” in compagnia di Ilaria Bertinelli ideatrice di “Una cucina per Gaia” per l’interpretazione Gluten Free delle ricette della tradizione locale (5 e 6 dicembre, ore 9). Spazio come di consueto anche ai laboratori per bambini che potranno scoprire le tradizioni del Natale di paesi lontani grazie alle tre domeniche organizzate dal ParmaKids nell’ambito dell’iniziativa “Un mondo di Natale” (4, 11 e 18 dicembre, ore 16).

E infine dal 13 al 23 dicembre gli spazi al piano terra della Galleria delle Colonne ospiteranno la mostra “Avanzi di Natale”, a cura di Associazione Culturale Kinoki, che raccoglierà a Parma le opere di giovani illustratori dedicate al tema del cibo e della sostenibilità alimentare. In programma anche un mercatino di opere degli illustratori stessi che esporranno nel Chiostro della Fontana le proprie produzioni il 17 e 18 dicembre.

La ricca offerta culturale non si esaurisce nelle iniziative dell’avviso pubblico ma ospiterà anche, nel corso delle prossime settimane, diverse presentazioni letterarie a partire da venerdì 2 dicembre con il libro “La stagione vegetale” (SlowFoodEditore) di Myriam Sabolla – nota anche come The Food Sister – che sarà affiancata da Elisa Bertinelli; per proseguire martedì 6 dicembre con “I maccheroni di Casanova” e le altre spassose interviste impossibili di Giovanni Ballarini in dialogo per l’occasione con il direttore della Gazzetta di Parma Claudio Rinaldi e il coordinatore dei Musei del Cibo Giancarlo Gonizzi e terminare sabato 17 dicembre con “Malvasia, un diario mediterraneo” che racchiude in un volume che verrà presentato in anteprima a Parma gli anni di studio dedicati a questo vitigno, diffuso in tutta Italia e in Europa, da parte di Paolo Tegoni, presidente dell’Associazione Gastronomi Professionisti, anche qui in dialogo con Giancarlo Gonizzi (sempre alle ore 18, ingresso libero).

Il 12 dicembre alle 15 spazio a un’altra ospite di prim’ordine, Mariachiara Montera – nota anche come Maricler -, consulente di comunicazione, foodwriter, content creator, formatrice e podcast host. In “Il tuo primo podcast” terrà un laboratorio teorico e pratico sull’evoluzione del podcast, la creazione, la scrittura, la produzione e la post- produzione sulla base della propria esperienza come host di Lingua e Guscio per Storytel e creatrice di Conserve.

Dal 1° al 10 dicembre, nell’ambito della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, sarà invece ospitata nella Galleria delle Colonne l’importante esposizione “Lessici familiari”, a cura del Centro Antiviolenza di Parma. Una raccolta di proverbi, detti popolari e modi dire sulle donne che “hanno saputo resistere” al trascorrere del tempo fissandosi nel linguaggio quotidiano, formando la cosiddetta tradizione popolare; una riflessione perché tramite l’educazione e la sensibilizzazione si possano promuovere valori e comportamenti diversi per arrivare a cambiamenti positivo nei rapporti tra gli individui.

Un calendario davvero interessante di iniziative gratuite per tutta la cittadinanza che nei mesi scorsi ha già imparato ad apprezzare e a frequentare questo spazio restituito alla città, culla di progetti creativi e di cultura gastronomica, che è reperibile al link: www.laboratorioapertoparma.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *