Il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma dedica un concerto alla memoria di Daniele Galaverna, fagottista parmigiano di fama internazionale recentemente scomparso.
Fagottisti e concertisti di tutta Italia e dalla Svizzera si ritroveranno nell’Auditorium del Carmine, giovedì 22 dicembre 2022 alle 17.30.
Ingresso libero.

Quattordici fagottisti e concertisti provenienti da tutta Italia e dalla Svizzera, si trovano a Parma per ricordare Daniele Galaverna, fagottista parmigiano di fama internazionale recentemente scomparso. Giovedì 22 dicembre 2022 alle 17.30, nell’Auditorium del Carmine (Via Duse, 1/A) si terrà il “Concerto per Daniele”, organizzato dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito”.

A interpretare musiche di Josef Bodin De Boismortier e Johann Sebastian Bach saranno musicisti che hanno al loro attivo collaborazioni con prestigiose istituzioni musicali nazionali e internazionali (Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra della Svizzera italiana, Mahler Chamber Orchestra, Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Royal Philharmonic Orchestra di Londra, Mozarteum Orchestra Salzburg etc.): Sergio Azzolini, Alessandro Battaglini, Alberto Biano, Ivan Calestani, Stefano Canuti, Valeria Curti, Massimiliano Denti, Leonardo Dosso, Davide Galaverna, Roberto Giaccaglia, Fabio Grandesso, Marco La Manna, Riccardo Papa, Luca Reverberi.

Daniele Galaverna, scomparso precocemente lo scorso gennaio, si era diplomato nel 1989 in fagotto al Conservatorio «Arrigo Boito» di Parma e successivamente si era perfezionato all’Hochshule di Stoccarda. Aveva fatto parte della Mahler Jugend Orchester diretta da Claudio Abbado e dell’ECYO, orchestra della Comunità Europea. Dopo aver vinto diverse audizioni aveva collaborato in Italia con diverse istituzioni liriche e sinfoniche come l’orchestra Toscanini di Parma, I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, l’Orchestra Rai di Milano e Torino. Nel 1995 aveva vinto il concorso per primo fagotto nell’Orchestra della Svizzera Italiana di Lugano dove ricoprì questo ruolo fino al 2007, quando diventò primo fagotto del Musikkollegium di Winterthur. Vinse poi il concorso come primo fagotto alla Filarmonica di Stoccolma.

Il concerto è a ingresso libero e gratuito. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *