In attesa della riforma complessiva delle pensioni

Ritornare alla versione di Opzione donna in vigore finora, ma con una proroga temporanea.

E’ una delle ipotesi, secondo quanto si apprende da fonti della maggioranza, allo studio per modificare la norma contenuta in manovra, che proroga di un anno la possibilità di uscire anticipatamente dal lavoro ma la limita a tre categorie di lavoratrici e innalza l’età legandola al numero di figli.

La mini proroga della norma attuale consentirebbe di risparmiare risorse (prorogare la vecchia Opzione donna costa circa 110 milioni), con l’idea, tra 6-8 mesi, di arrivare a una riforma più complessiva del sistema pensionistico.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *