L’Università degli Anziani di Parma è un’associazione consortile socio-culturale che da oltre 30 anni, grazie all’iniziativa e all’attività di un gruppo di volontari appartenenti al pensionato docente dell’ Università degli Studi di Parma e al Comitato Comunale Anziani di Parma, offre un articolato programma di formazione alla città.

Dal prossimo 6 marzo, per il 33esimo anno, ripartiranno i suoi corsi. Per l’inaugurazione del programma 2023, che segna la definitiva uscita dalle limitazioni pandemiche, nell’Auditorium Carlo Mattioli di Palazzo del Governatore si sono ritrovati il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Lorenzo Lavagetto che è anche Presidente dell’Università degli Anziani, la Vice Presidente Marisa Sani, il Direttore dei corsi Marzio Dall’Acqua ed i veraci testimonial di parmigianità Enrico Maletti, Cristina Cabassa e la maschera Dsevod di Maurizio Trapelli.

“Il valore e le ricadute delle attività della nostra Università degli Anziani non hanno bisogno di minuziose descrizioni. Da oltre trent’anni è un’organizzazione che sa coinvolgere il tempo libero di tantissime persone attraverso conoscenze di mestiere, esperienze culturali, occasioni di socializzazione e stimolazione di curiosità”, ha detto Lorenzo Lavagetto, aggiungendo “è con molto entusiasmo, gratitudine ed orgoglio che guardiamo a questo nuovo anno e alle novità che prospetta”.

“Vogliamo dare movimento a questo nuovo anno, quel movimento che la pandemia ha limitato”, ha confermato Marzio Dall’Acqua. “Guarderemo a letteratura, cinema, mostre d’arte, monumenti, spettacoli e visite guidate in un modo sperimentale: unendo le lezioni frontali ad esperienze in prima persona, andando incontro alle occasioni che la città saprà proporre”.

Per informazioni ed iscrizioni mail: univanzianipr@libero.it.

Segreteria aperta il martedì e il giovedì dalle 9.30 e alle 11.30 in via Bizzozero 19/a,  tel. 0521.970730.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *