Visto il perdurare di condizioni meteo favorevoli l’accensione degli impianti di riscaldamento nelle abitazioni private slitta a domenica 22 ottobre 2023. Lo ha deciso il Comune di Fidenza con un’ordinanza del sindaco. Alla base del provvedimento c’è sicuramente la favorevole situazione climatica, con le alte temperature registrate in questi giorni dalle centraline di rilevamento Arpae. Alle medie significativamente più alte rispetto a quelle che ordinariamente si registrano in stagione va aggiunta l’esigenza di ridurre i consumi energetici e le conseguenti emissioni. I termosifoni potranno essere accesi, quindi, a partire dal prossimo 22 ottobre per massimo 13 ore al giorno, tra le ore 5 e le ore 23 di ciascun giorno.

Il posticipo dell’accensione degli impianti non si applica: a) agli edifici adibiti a ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani, nonché alle strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali pubblici; b) agli edifici adibiti a scuole materne e asili nido; c) agli edifici adibiti a piscine, saune e assimilabili; d) agli edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili, nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.

(Fonte: Comune.fidenza.pr.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *