Con i colori dell’autunno, cala il sipario sulla lunga Estate delle Pievi 2023 che ha portato in un viaggio fra storia, arte e musica alla scoperta di gioielli architettonici unici del territorio parmense, spesso normalmente inaccessibili. Sarà la Pieve di Sanguinaro nel Comune di Noceto il 29 ottobre alle 10,30 la “protagonista” dell’ultimo appuntamento (come sempre a partecipazione gratuita) dell’edizione 2023 della rassegna coordinata dalla Provincia di Parma in collaborazione con i Comuni e con il contributo di Fondazione Cariparma. In occasione della festa dei patroni della frazione, i santi Simoni e Giuda, la celebrazione della messa sarà accompagnata dal Coro Cappella Musicale Adolfo Tanzi, diretto da Davide Nigrelli.

I cantori indosseranno abiti medievali rendendo ancora è più suggestiva la funzione. Al termine seguirà la visita guidata alla pieve dove si potrà ammirarne l’antica cripta e alcuni affreschi nell’abside raffiguranti Cristo in mandorla nel Giudizio Universale, tra dannati e beati, e la Madonna in trono tra i Santi Simone e Giuda, patroni della frazione di Sanguinaro. La Pieve, le cui origini risalgono alla fine dell’XI secolo, fu costruita per volontà del prete Maginfredo per dare assistenza religiosa ai pellegrini della Via Francigena che sostavano nel vicino ospizio.

Citata nei documenti per la prima volta nel 1080, divenne proprietà dei Cavalieri di Malta a partire dal 1230, che la mantennero fino al 1798, anno in cui Napoleone assediò Malta. Dell’impianto originale l’attuale chiesa conserva ancora la cripta, la base del campanile e l’abside, dove sono conservati affreschi tardogotici del XV secolo.

(Fonte: Provincia.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *