Fino alla fine di novembre, il Laboratorio Aperto, distretto cittadino della cultura dell’eccellenza agroalimentare, organizza “Nostro Pane”, rassegna di eventi legati al mondo di questo prodotto da secoli presente nella vita di tutti noi.

Parma, conosciuta in tutto il mondo per le sue eccellenze agroalimentari, e nominata dal 2015 Città Creativa UNESCO per la Gastronomia, farà da sfondo a un palinsesto di numerosi appuntamenti gratuiti, e aperti a tutta la cittadinanza, a gourmet e appassionati, che per due mesi potranno approfondire una tematica comune ma arricchendola di numerosi spunti culturali, storici, sociologici e antropologici.

La rassegna è composta da diverse iniziative tra cui “Le vie del pane”, che prevede cinque incontri presso la Sala Show Cooking di Piazzale della Pace realizzati in collaborazione con CSV Emilia, Parma per gli altri e Mani, durante i quali si riscoprirà il significato profondo del pane dalla terra alle nostre tavole, andando a scoprire non solo i prodotti del nostro Appennino (12 ottobre), ma, in collaborazione con associazioni attive da anni sul territorio, anche di culture internazionali come Madagascar (19 ottobre), Etiopia (9 novembre), Senegal (16 novembre) e Marocco (30 novembre).

Ad arricchire il programma sarà poi l’evento “Le Fermate del pane”, previsto per i pomeriggi del 20 e 27 ottobre e 3 novembre, che permetterà, ognuno in sella alla propria bicicletta, pedalando tra il centro storico e le piste ciclabili della città, di scoprire alcune panetterie parmigiane e degustare i loro prodotti mentre si ascoltano dalla viva voce del panettiere storie di vita, di tradizioni e di eccellenza.

E poi convegni, book club, incontri culturali e degustazioni ad arricchire un corollario di appuntamenti volti a sottolineare l’ampiezza e l’importanza della cultura gastronomica che si respira nella Food Valley.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *