Nella serata dello scorso 18 novembre, il corpo di un arrampicatore di 32 anni di Fidenza (Parma) è stato ritrovato alla base della ferrata Pietra Nera a San Pellegrino Parmense, sull’Appennino emiliano.

Attorno alle 20 sono stati i genitori a chiamare i carabinieri visto che l’uomo, dopo aver detto di andare ad arrampicarsi alla ferrata della Pietra Nera, non rispondeva al telefono e non era tornato a casa.

I carabinieri insieme al Soccorso Alpino si sono recati nella zona indicata, dove hanno trovato prima la sua auto, parcheggiata in una piazzola all’inizio del percorso, e, poco dopo, il corpo dell’arrampicatore alla base della ferrata. L’uomo era da solo e dotato dell’attrezzatura alpinistica necessaria.

(Fonte: Ilrestodelcarlino.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *