Il campionato MotoGP entra in una fase cruciale per la lotta al titolo 2023. Francesco Bagnaia arriva in Malesia con 13 punti di vantaggio su Jorge Martin e sa, come il suo rivale, di non potersi permettere errori. Adesso ogni passo falso può costare caro, mancano solo tre gran premi al termine della stagione.

Lo scorso anno a Sepang è stato proprio Pecco a vincere, ovviamente l’obiettivo sarà quello di ripetersi: “Sono entusiasta di tornare a Sepang! È una delle mie piste preferite, dove ho ottenuto risultati importanti in passato. Nell’ultimo GP della Thailandia, soprattutto nella gara di domenica, siamo riusciti a trovare la velocità e il giusto feeling per essere competitivi. Sono fiducioso di poterli ritrovare subito anche qui. Sarà fondamentale essere forti anche in qualifica per partire davanti in gara. Il meteo sarà come sempre imprevedibile, ma non mi preoccupa“.

La qualifica è un aspetto sul quale Bagnaia deve lavorare per evitare di perdere tempo e contatto dai primi a inizio gara. Importante conquistare la prima fila e da lì gestire al meglio la corsa. Non può permettersi di far scappare Martin, che ultimamente è efficace sia sul giro secco sia sul passo.

Ovviamente, il team ufficiale Ducati schiera anche Enea Bastianini in Malesia e si aspetta una crescita da parte sua. Il riminese è ottimista per questo weekend, il tracciato gli piace e pensa di poter fare bene: “Il fine settimana in Thailandia è stato duro, ma la gara di domenica ci ha aiutato a raccogliere informazioni più importanti che spero possano aiutarmi a fare un altro passo avanti rispetto alle ultime gare. Sepang è una pista dove sono stato molto competitivo in passato e spero di essere veloce anche quest’anno. Speriamo che il tempo non sia troppo instabile, così potremo sfruttare al meglio tutte le sessioni per arrivare alla gara ben preparati“.

Bastianini sta vivendo un 2023 decisamente complicato e spera di fare dei risultati importanti nel finale di stagione. Ne ha bisogno, anche per rispondere a coloro che vorrebbero Martin al suo posto nella squadra factory ducatista.

(Fonte: Corsedimoto.com)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *