Una donna di 66 anni, K. M. le iniziali, straniera di origini indiane, è morta questa mattina dopo essere stata picchiata a sangue dal marito in un appartamento in via Trento, dove la coppia viveva. Un omicidio brutale commesso con una mazza da baseball. Alla feroce aggressione non hanno assistito altri famigliari. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei militi del 118, accorsi sul luogo del delitto.

A dare l’allarme è stata una giovane donna carabiniere, libera dal servizio, richiamata dalla richiesta di aiuto della vittima. La militare è intervenuta da sola e ha fermato l’autore, poi, coadiuvata dalla pattuglia del nucleo radiomobile di Salsomaggiore, ha arrestato il marito della 66enne, anch’egli di nazionalità indiana.

Purtroppo il tempestivo intervento non è bastato a salvare la vita della donna, colpita più volte al corpo e alla testa anche in strada, dopo che aveva cercato di fuggire alla violenza. L’uomo è stato portato in caserma a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’indagine è in carico al sostituto procuratore della Procura di Parma Silvia Zannini.

Il femminicidio scuote il territorio a pochi giorni dalla grande manifestazione che anche a Parma ha richiamato in piazza migliaia di persone in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne.

(Fonte: Parma.repubblica.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *