La Lega Serie A, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Parma, presenta la prima edizione del “Festival della Serie A” – in programma il prossimo 7-8-9 giugno 2024 nella città emiliana – per raccontare la bellezza e l’unicità del massimo Campionato di calcio italiano.

L’iniziativa è stata illustrata questa mattina nella Sala del Consiglio del Comune di Parma alla presenza del Sindaco della città Michele Guerra, del Capo della Segreteria Politica della Presidenza della Regione Emilia-Romagna Giammaria Manghi, del Presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini e dell’Assessore allo Sport del Comune di Parma Marco Bosi.

Sono intervenuti anche Luca Martines, Managing Director Corporate del Parma Calcio, e Giacomo Malmesi, membro del CDA di Iren spa.

L’evento sarà itinerante e si svolgerà interamente nel cuore della città di Parma, all’interno di sedi prestigiose e ricche di storia come il Teatro Farnese, il Teatro Regio, il Palazzo del Governatore e il Laboratorio di San Paolo, che faranno da splendida cornice ad una tre giorni di incontri e workshop focalizzati sul calcio di Serie A.

Per l’occasione Parma si vestirà a festa per accogliere tutti i principali stakeholder del settore, alcuni dei più grandi campioni, allenatori, dirigenti che hanno scritto la storia del nostro Campionato, i direttori delle principali testate italiane che si occupano di sport, oltre ad influencer amati dai giovani, esperti di social media e attori e cantanti grandi appassionati e tifosi di calcio.

Il Sindaco di Parma Michele Guerra: “Siamo molto contenti di presentare il Festival della Serie A a Parma. Saranno tre giorni in cui confrontarsi sulle grandi sfide dello sport. La Lega Serie A sta facendo un lavoro molto importante. Parma ospiterà nomi noti del calcio per un momento che si prospetta davvero unico per la città. Il Festival della Serie A non poteva cadere in un momento migliore, dopo che anche il Parma Calcio è ritornato nella massima Serie: una coincidenza davvero straordinaria. Questa conferenza stampa entra idealmente a fare parte dei festeggiamenti legati a questo evento eccezionale. Parma ha una cultura calcistica molto radicata e l’entusiasmo diffuso per il ritorno in Serie A ne è una testimonianza. Aggiungo che sono doppiamente felice dal momento che il Festival della Serie A si svolgerà in luoghi simbolo della cultura di Parma. Un ringraziamento particolare va alla Regione Emilia-Romagna per il suo sostegno forte e convinto allo sport e ad Iren”.

Il Capo della Segreteria Politica della Presidenza della Regione Emilia-Romagna, Giammaria Manghi: “La prima edizione del Festival della Serie A è una premier di grande valore. Coniuga passione sportiva legata al mondo del calcio al tema della promozione del territorio. Parma, infatti, è una città dalle grandi tradizioni calcistiche ma, al contempo, anche culturali ed enogastronomiche. Certamente il Festival della Serie A concorrerà a rendere il suo territorio più attrattivo con positive ricadute anche in ambito turistico. Il fatto che il Parma Calcio abbia ritrovato la Serie A è un ulteriore elemento positivo che rende questa proposta ancora più effervescente”.

Il Presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini: “La Lega Serie A è impegnata da tempo a promuovere anche il fondamentale ruolo sociale e educativo che può svolgere il calcio, in virtù della sua straordinaria capacità di attrazione e coinvolgimento collettivo. L’iniziativa che presentiamo oggi si inserisce proprio in quest’ottica, dal momento che la prima edizione del Festival della Lega Serie A vuole essere un’occasione di dialogo con il pubblico su tutti quegli aspetti, non solo prettamente sportivi, che rendono il calcio quel fenomeno sociale che tutti conosciamo e, al tempo stesso, intende favorire la condivisione di riflessioni e idee sul futuro di questo meraviglioso sport”.

L’Assessore allo Sport del Comune di Parma, Marco Bosi: “Siamo molto orgogliosi che sia Parma la città prescelta per il primo Festival del Calcio. Questa conferenza cade in un momento particolarmente euforico per la promozione della nostra squadra in Serie A. Si tratta di un vento di grande prestigio con importanti ricadute in termini di visibilità per il nostro territorio. Abbiamo avviato un percorso assieme alla Regione Emilia Romagna con una collaborazione che va avanti da alcuni anni per la realizzazione di grandi eventi sportivi per avvicinare le persone allo sport da un lato e, dell’altro, per promuovere il nostro territorio creando un indotto importante per la città ed il territorio stesso”.

Il Presidente esecutivo del Gruppo Iren, Luca Dal Fabbro: “Iren da sempre supporta i territori in cui opera promuovendo in particolare gli eventi che vedono al centro la cultura e lo sport perché costituiscono occasioni irripetibili per promuovere valori positivi. Lo sport in particolare è un potente strumento per coinvolgere le persone di tutte le età e background, incoraggiando l’inclusione e la partecipazione attiva. È per questo che abbiamo scelto di supportare il Festival della Serie A, un’iniziativa che non potrebbe capitare in un momento migliore, visto l’attuale momento di grande gioia per i risultati conseguiti dalla squadra della città”.

L’evento di apertura si terrà venerdì 7 giugno alle ore 15, a seguire si svolgerà, tra le altre, la riunione dell’Associazione delle Leghe Europee, con un grande spettacolo al Teatro Farnese che concluderà la serata del giorno inaugurale. Sabato tantissimi incontri e panel di approfondimento, i lavori apriranno alle 9.30 e dureranno fino alle 19, in serata Cena di Gala ai Voltoni del Guazzatoio.

Il Festival si chiuderà domenica 9 giugno, con gli ultimi workshop e il pranzo al Laboratorio San Paolo. Sarà inoltre aperta per tutti e tre i giorni la mostra dedicata a Paolo Rossi, a cura della Regione Emilia-Romagna, al Laboratorio Aperto di San Paolo.

A tutti gli eventi si potrà assistere gratuitamente previa registrazione sull’APP del Turismo del Comune di Parma – “Parma Welcome”. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.legaseriea.it e l’app della Lega Serie A.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *