Nella giornata di ieri, 15 maggio, è stato presentato (negli spazi di Villa Ester in via Costituente 15) il progetto “Un sostegno per chi è fragile”, che prevede l’avvio di uno sportello di informazione e orientamento sulle tematiche legate agli amministratori di sostegno.

Un info point aperto a tutti, ogni mercoledì mattina su prenotazione, per fornire informazioni, orientamento e accompagnamento nelle pratiche necessarie a chi debba attivare un amministratore di sostegno o voglia proporsi come tale a titolo volontario.

Per prenotarsi e per chiedere informazioni è disponibile un indirizzo mail dedicato, sostegnoeconsulenzaads@asp.parma.it.

Il progetto, che, oltre all’apertura dello sportello, comprenderà iniziative di formazione e informazione rivolte alla cittadinanza, rientra nell’ambito degli accordi tra Comune di Parma e ASP per le attività di Villa Ester, sarà gestito dalla Fondazione Trustee, e prevede la collaborazione di CSV Emilia e uno stretto raccordo con il Tribunale di Parma.

L’evoluzione sociodemografica delle nostre comunità evidenzia la crescita di vecchie e nuove fragilità sociali per le quali occorre favorire e sviluppare un insieme di politiche ed azioni positive a supporto dei progetti di vita personali e dei caregiver coinvolti nelle funzioni di assistenza e supporto. Ogni giorno, e sempre di più, i servizi socio-sanitari e i gestori dei servizi affrontano situazioni di soggetti deboli, anziani non autosufficienti, persone con disabilità e con problemi di dipendenze e salute mentale, che necessitano di supporto e accompagnamento per realizzare il proprio progetto di vita.

I servizi come quello dello sportello di Villa Ester dedicato agli amministratori di sostegno e le altre attività promosse dal progetto “Un sostegno per chi è fragile” offrono una risposta e un supporto a questi bisogni, nell’ottica di perseguire la tutela e la sicurezza dei diritti dei cittadini più deboli.

La Fondazione Trustee è un’organizzazione senza scopo di lucro, costituita legalmente nel 2000. Tra le sue finalità ci sono la realizzazione di iniziative di formazione e di informazione sulla “domiciliarità” e sui temi a essa connessi, attraverso l’organizzazione di incontri, convegni, corsi, pubblicazioni rivolgendosi a tutti i soggetti sociali interessati, alle istituzioni pubbliche e ai professionisti coinvolti nella cura della persona e dei suoi interessi anche patrimoniali, nonché alle famiglie al cui interno vive una persona con disabilità.

La Fondazione Trustee ha sviluppato, nel corso degli anni, competenze specifiche sull’istituto giuridico dell’Amministratore di sostegno, fornendo informazione, formazione e consulenza sulla tematica.

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *