È stato presentato il nuovo percorso partecipativo relativo alla creazione di una rete di punti di prossimità nei quartieri per ridurre lo spreco, favorire il riuso e contrastare la povertà, sintetizzato nello slogan “Uniamo le forze per ridurre lo spreco e favorire il riuso”.

Alla presentazione sono intervenuti l’assessora a Partecipazione, Associazionismo, Quartieri Daria Jacopozzi e la dirigente del Settore Cittadinanza Attiva e Servizi al Cittadino Debora Saccani insieme ai partner di progetto: Cecilia Scaffardi per Caritas Parma, Alfredo Mori per CSV Emilia – Centro Servizi per il Volontariato, Maurizio De Vitis per Associazione Cento per Uno – Emporio Solidale ai quali si aggiunge Consorzio Solidarietà Sociale – CSS Parma.

Finalità del percorso, finanziato dalla Regione Emilia Romagna, è quello di unire le forze per ridurre lo spreco e favorire il riuso al fine di costruire insieme un progetto che rafforzi la rete dei punti di raccolta e distribuzione di alimenti, vestiti e oggetti in città.

Per questo l’assessorato a Partecipazione, Associazionismo, Quartieri del Comune di Parma ha avviato un Percorso Partecipativo a cui sono invitate le organizzazioni e i gruppi informali impegnati in questo ambito (o che si vogliono impegnare allo scopo) ma anche le cittadine e i cittadini che intendono portare un contributo di idee.

L’intento è quello di aggregare e coordinare le migliori energie della città per promuovere sostenibilità sociale, economica e ambientale, contrastare lo spreco, promuovere pratiche concrete di recupero, riuso e riciclo, sostenere tutte le famiglie, in particolare le più vulnerabili.

Per realizzare una rete efficace di punti di raccolta e per organizzare al meglio la distribuzione dei materiali è fondamentale la partecipazione delle cittadine e dei cittadini.

A questo scopo è stato previsto per il mese di giugno un calendario di incontri nei quartieri aperti a tutta la cittadinanza: momenti di confronto e dialogo per mettere a punto insieme un documento di proposta partecipata.

Il calendario degli incontri:

  • giovedì 13 giugno, dalle 18 alle 20.30 all’ex Podere Cinghio, via Cimabue (quartieri Montanara, Cittadella, Vigatto);
  • venerdì 14 giugno, dalle 18 alle 20.30 nella sala “Io sono Pablo”, via Marchesi 35 (quartieri Molinetto e Pablo);
  • sabato 15 giugno, dalle 10 alle 12.30 alla Parrocchia San Leonardo, via S. Leonardo 5 (quartieri Golese e Cortile San Martino – San Leonardo);
  • lunedì 17 giugno, dalle 20.30 alle 23 alla Parrocchia della Trasfigurazione, via Ruggero Leoncavallo 4 (quartieri Lubiana – San Lazzaro e Parma Centro);
  • martedì 18 giugno, dalle 20.30 alle 23 a Oltre Lab, piazzale Bertozzi 41 (quartieri San Pancrazio e Oltretorrente).

(Fonte: Comune.parma.it)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *