Published On: Lun, Mag 11th, 2020

Accordo di collaborazione tra Comune e Associazione Amici della Biblioteca di San Leonardo

Share This
Tags

Un nuovo accordo per promuovere e sostenere la diffusione dei servizi bibliotecari cittadini.

Nei giorni scorsi è stato sottoscritto un accordo di collaborazione tra il Comune di Parma e l’Associazione Amici Biblioteca San Leonardo: un altro importante passo in avanti con cui il Comune conferma, ancora una volta, la propria vocazione a sostegno delle progettualità che puntano a valorizzare e promuovere un’estensione e diffusione territoriale dei servizi bibliotecari in una logica di rete e di massima accessibilità alle risorse del Polo Bibliotecario Parmense.

Finalità dell’accordo è la realizzazione di un “tavolo di confronto e progettazione partecipata” per valutare insieme a tutte le forze attive del quartiere, singole e associate, i bisogni, le condizioni, le forme, le risorse e gli obiettivi atti sviluppare nel quartiere San Leonardo iniziative culturali capaci di attivare processi di rigenerazione urbana che migliorino il benessere della comunità.

In ragione di questo accordo il Comune di Parma e l’Associazione Amici Biblioteca San Leonardo, in collaborazione con il Consiglio dei Cittadini Volontari di San Leonardo,sollecitando anche l’impegno delle forze economiche della città, intendono collaborare e misurarsi concretamente sulle reali possibilità di realizzare nel quartiere un presidio culturale, capace di essere luogo di incontro, di formazione, di promozione, a tal fine valutando le caratteristiche e la fattibilità di una struttura culturale ospitante al proprio interno un servizio bibliotecario che sia anche tramite di accesso ai servizi bibliotecari della città e del Polo Bibliotecario Parmense.

Con la stipula di questo accordo si intende proseguire il percorso intrapreso negli ultimi due anni che ha visto il Comune di Parma e l’Associazione Amici Biblioteca San Leonardo uniti nella promozione di importanti cicli di conferenze e dibattiti culturali all’interno del quartiere San Leonardo, tra cui vale la pena di ricordare le conferenze della Scuola popolare di cultura scientifica, capaci di favorire nuove modalità di relazione e comunicazione tra la comunità di appartenenza.

“Concludiamo oggi la prima fase del nostro percorso” – sottolinea Giovanni Galli, presidente dell’Associazione Amici Biblioteca di San Leonardo – “con la creazione di un luogo di confronto e progettazione, un tavolo aperto a tutte le forze vive del Quartiere. Abbiamo davanti due anni per trasformare il nostro sogno in un progetto concreto e realizzabile, mettendo a frutto le esperienze già raccolte. Una grande sfida, di realismo e di immaginazione, che contiamo di vincere insieme alle Istituzioni e a tutti i cittadini di San Leonardo ma voglio anche dire di tutta Parma”.

Hanno già dichiarato la loro adesione al tavolo il Gruppo Medaglie d’Oro Vetreria Bormioli Rocco, l’Associazione “Comunità solidale – Parma”, l’Associazione Parmafotografica e il “Gruppo Scuola – Coop. Soc.le”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette